Cosenza, le dichiarazioni del sindaco Occhiuto sull’incendio in via Popilia

Espressa solidarietà nei confronti della Giunta comunale: “non esistono divisioni fra avversari politici

incendio-casaLa città di Cosenza non si assoggetterà mai ad atti piccoli o grandi di barbarie né tantomeno a quelle azioni di criminalità che mirano a lederne le radici di convivenza civile”. Lo afferma il sindaco Mario Occhiuto in merito al presunto attentato che la scorsa notte ha colpito il locale dove ha sede il circolo “Placido Pizzotto” del Pse in via Popilia.

Nel caso fosse appurata la matrice dolosa dell’incendio – aggiunge il primo cittadino – mi auguro che gli inquirenti risalgano presto ai responsabili. Si tratta di gesti gravissimi e vili che condanniamo nel modo più deciso esprimendo al contempo la più sentita solidarietà a tutti gli esponenti e militanti del Partito del socialismo europeo, a iniziare dai suoi rappresentanti in Consiglio comunale. E’ anche superfluo sottolineare che di fronte a chi crede di imporre la legge della prepotenza non esistono divisioni fra avversari politici. Da parte mia e della Giunta, la massima vicinanza agli esponenti del PSE cittadino”.

Immagine di repertorio