Città Metropolitana: “il mio emendamento bocciato dal governo fu un’occasione persa”

città metropolitana reggioIl Senatore Antonio Caridi, membro del gruppo Grandi Autonomie e libertà, insiste affinché il Governo ponga concretamente attenzione sulle problematiche del territorio reggino e  in particolare sull’istituzione della città metropolitana.

“ Il Governo bocciò un mio emendamento sulla legge di stabilità, che serviva ad accelerare i tempi di istituzione della città metropolitana di Reggio – afferma Caridi – un’occasione persa, dove nessuno prese posizione in merito e che mi portò a votare contro il Governo e ad uscire dalla maggioranza. Ben vengano le riunioni tra i sindaci dell’area metropolitana – continua Caridi –   anche se sarebbe opportuno per i prossimi incontri, invitare i parlamentari reggini, compresi quelli che votarono contro il mio emendamento – prosegue Caridi – per capire le loro  motivazioni e ampliare il raggio del dibattito. Il Governo – conclude Caridi – deve prendere delle posizioni chiare, Reggio non può più aspettare.”

Quella della città metropolitana dovrà essere una battaglia di tutte le forze politiche che hanno a cuore gli interessi della città. “Questa – afferma Caridi –  è un’opportunità troppo importante per il progresso economico e sociale del territorio reggino – continua – deve esserci uno sforzo condiviso, perché quella dell’istituzione della città metropolitana, non sarà la vittoria di una parte politica, sarà una vittoria per tutti i cittadini.”