Catania: maltrattamenti in famiglia, tre arresti in 24 ore

violenza-donneI Carabinieri, nelle ultime 24 ore, hanno arrestato tre persone in altrettante distinte operazioni con l’accusa, a vario titolo, di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, a Grammichele, nel capoluogo ed a Zafferana Etnea. In due casi si è trattato di interventi dei militari chiamati dalle vittime. Una terza persona è stata invece arrestata perché ritenuta responsabile di maltrattamenti nei confronti della ex moglie e del loro figlio minorenne.

A Grammichele i militari sono intervenuti nell’abitazione di una famiglia romena, dove hanno bloccato ed arrestato un uomo di 41 anni che, ubriaco, avrebbe malmenato per l’ennesima volta con violenza la moglie di 42 anni e la figlia di 19. Le due donne sono state medicate in ospedale per ematomi, lividi, e traumi non commotivi.

A Zafferana Etnea, i Carabinieri hanno arrestato un uomo di 49 anni che per futili motivi avrebbe minacciato la convivente 27enne.

A Catania, infine, i Carabinieri di Trecastagni hanno arrestato un uomo di 49 anni che durante gli anni di convivenza si sarebbe reso responsabile di numerosi episodi di violenza nei confronti della ex moglie e del loro figlio minorenne che hanno costretto le vittime a ricorrere più volte alle cure mediche. L’uomo, in passato già sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio, è stato posto ai domiciliari.