Carnevale a Reggio: ActionAid e l’Istituto Telesio-Montalbetti ancora insieme per “L’Italia del futuro”

In occasione del Carnevale, gli alunni dell’Istituto comprensivo di Reggio Calabria sfileranno con maschere realizzate a partire da materiali di riciclo

Carnival objectsPer gli studenti della scuola Telesio-Montalebetti di Reggio Calabria - si trasmette tramite una nota stampa – sarà un carnevale speciale, all’insegna del riciclo e del rispetto per l’ambiente.

Infatti, lunedì 16 febbraio per la sfilata di carnevale, gli alunni indosseranno le maschere costruite durante il percorso artistico “Gli artisti nel mondo meraviglioso di Alice”, che da Novembre ha visto impegnati più di quattrocento allievi, dalla scuola d’infanzia alla secondaria di secondo grado, nella realizzazione di maschere ispirate al celebre romanzo di Lewis Carroll e all’iconografia dell’avanguardia di artisti come Joan Mirò, Vasilij Kandinskij, Salvador Dalí e Gustav Klimt. Il tutto, a partire da materiale di riciclo e di recupero, sotto l’attento coordinamento della Dottoressa Tatiana Coimbra.

L’uso di materie prime povere – si continua a trasmettere – è stata una scelta precisa e voluta, in sintonia con tutte le attività di sensibilizzazione ad una cultura anti spreco e rispettosa dell’ambiente che hanno accomunato sino ad ora le attività di ActionAid e della scuola Telesio nei percorsi didattici sul diritto al cibo e di contrasto alla fame avviati nell’Istituto. In un contesto di forte crisi economica, questo orientamento vuole essere strumento di coesione e inclusione sociale, soprattutto nei quartieri più difficili e a rischio di disagio sociale.

ActionAid collabora con la scuola Telesio – Montalbetti nel quadro de “L’Italia del futuro”, la campagna che mira a integrare l’offerta di servizi formativi e occasioni ludico-educative in alcune scuole di Napoli, L’Aquila e Reggio Calabria. Già dallo scorso anno, gli alunni dell’Istituto sono i protagonisti di alcuni progetti di ActionAid legati allo sport, alla mediazione linguistica e alle tematiche del cibo e del contrasto allo spreco alimentare.

Per la Dirigente scolastica Marisa Maisano: “Questa manifestazione sarà un messaggio di partecipazione dal basso che un intero quartiere trasferirà alla città. L’arte è infatti un forte aggregatore sociale e la fantasia permette anche alle ‘cose povere’ di diventare piccoli capolavori densi di significato. L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo e si realizza grazie alla preziosa collaborazione che per il secondo anno abbiamo con ActionAid tramite la Referente Territoriale Eleonora Scrivo e con il supporto della Viola Basket che ha messo a disposizione la struttura, dell’Assessore all’ambiente Nino Zimbalatti e l’Assessore alla cultura e all’istruzione Rosanna Maria Patrizia Nardi, dei Vigili del Fuoco, dei medici volontari e della ditta Aragona”.

Sarà possibile assistere alla manifestazione presso il Palasport Pentimele di Reggio Calabria il 16 febbraio, a partire dalle ore 10.00: tra una sfilata e l’altra delle maschere, l’evento sarà animato da giochi che vedranno protagonisti docenti e genitori.