Calabria: Oliverio in difesa del coordinatore di “Libera Calabria”

Mimmo Nasone aveva ricevuto minacce

mario-oliverioIl Presidente della Regione Oliverio ha espresso la solidarietà a Mimmo Nasone Il Presidente della Regione Mario Oliverio – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – nell’esprimere la solidarietà al Coordinatore di “Libera Calabria” Mimmo Nasone per le minacce ricevute, ha detto: “Quanto accaduto al coordinatore di Libera Calabria, Mimmo Nasone, é l’esatta rappresentazione di una doppia Calabria. Da una parte coloro che contro la cultura mafiosa operano quotidianamente, promuovendo lo sviluppo dei territori nel segno della legalità e della trasparenza, dall’altra una Calabria, minoritaria e malvoluta, che cerca di imporre, con la forza della violenza e delle minacce, un’arretratezza culturale causa di povertà sociale ed economica. Contro quest’ultima è necessario impegnarsi fin da subito attivando, stimolando e sostenendo ogni possibile azione di contrasto a tutte le mafie. Nelle pubbliche amministrazioni come nell’economia, nello sport, nella sanità ed in ogni altro ambito promuoveremo una rete di riscatto dal malaffare che renda impossibile la penetrazione malavitosa per i pochi soggetti che vorrebbero imporla. Immagino, inoltre, di dare forma ad un progetto a lungo termine per la scuola primaria che coinvolga tutte le realtà presenti in Calabria in tema di lotta alle mafie, consapevole che la cultura della prepotenza e della sopraffazione debba essere debellata lì dove inizia a prendere forma”.