Calabria: il Nuovo Centro Destra ‘pronto a collaborare’ con il Pd

Nuovo-centrodestra-tondo-senza-nome“L’Espresso pubblica oggi nella edizione online una ricostruzione abbastanza parziale  sulla realtà delle cose in Calabria. Innanzitutto, parla di una nomina che Oliverio avrebbe concesso a Ncd, quando si sa che la vice Presidenza del Consiglio è appannaggio delle minoranze. Il nostro rapporto con Oliverio e con il Pd è dialogico ed i nostri tre rappresentanti, il vice Presidente Gentile e i consiglieri Arruzzolo ed Esposito vogliono collaborare alla riforma dello Statuto e, se possibile, instaurare processi di reciprocità con il Presidente e il partito di maggioranza tesi a garantire governabilità ancora migliore alla Calabria. Non entriamo nel merito delle altre valutazioni del giornale, che analizza con radicale taglio la crisi di altre forze politiche. Ci sentiamo, però, responsabilmente di intervenire su processi di valutazione eccessivi riguardo l’operato del Presidente e della sua Giunta ad appena due mesi scarsi dall’insediamento . Se è vero che la Calabria è la Regione più povera d’Italia , è altrettanto vero che giudicare un operato politico amministrativo dopo soli due mesi è impossibile e rischia solo di legittimare la regione agli occhi del Paese”. E’ quanto afferma in una nota Ncd Calabria.