Calabria: “la carenza di medici e personale ha determinato situazioni di criticità nella sanità”

ospedale-lamezia-termeIl Presidente della Regione Mario Oliverio – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – ha fatto una dichiarazione relativamente alla situazione che riguarda le strutture ospedaliere calabresi:

Nelle strutture ospedaliere, in particolare per alcuni servizi come l’emergenza urgenza, pronto soccorso, anestesia ecc. la  grave carenza di medici e personale sanitario ha determinato situazioni di criticità non più sopportabili perché le condizioni di rischio hanno superato  il limite di tollerabilità. Rispetto a tali situazioni si impone una assunzione di responsabilità al fine di assumere  atti concreti urgenti e non più rinviabili per creare le condizioni minime nella erogazione delle prestazioni sanitarie nei presidi ospedalieri. La mancata formalizzazione della nomina del commissario “ad acta” da parte del Governo, pur costituendo una seria difficoltà, di fronte alla gravita della situazione, ripeto, impone una assunzione di responsabilità. La salute dei cittadini deve essere garantita e le situazioni di rischio rimosse. I servizi essenziali di assistenza sono un diritto garantito dalla Costituzione. Per questo ho già convocato, per lunedì due marzo, una riunione straordinaria della Giunta alla quale ho invitato i subcommissari Pezzi ed Urbani ed il Responsabile del Dipartimento “Tutela della Salute” Bruno Zito, per esaminare la situazione e valutare i provvedimenti urgenti da assumere”.