Barletta-Reggina 2-2: buon pari per gli amaranto in Puglia, l’operazione “risalita” continua

Barletta Reggina 0-1 gol di MaimoneLa Reggina esce imbattuta dall’ostico campo di Barletta: 2-2 il risultato finale, un punteggio che consente alla squadra di continuare la striscia positiva di questo 2015 (adesso sono 5 i risultati utili nelle ultime 6 partite, con due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta nel derby di Messina) e la risalita in classifica dove adesso i punti sono 19 (un mese fa, il giorno dell’Epifania, erano 6). La salvezza diretta, senza playout, rimane a 6 punti di distanza dove a quota 25 si trovano Messina, Cosenza e Melfi.

barletta reggina 02A Barletta nel primo tempo la partita è stata equilibrata, combattuta, tra due squadre che sono sembrate entrambe all’altezza, con le caratteristiche di fisicità e cattiveria tipiche per questa categoria. Barletta pericoloso in un paio di occasioni, ma anche la Reggina sfiora il gol prima con un bel contropiede finalizzato dal neo acquisto Benedetti che sfiora l’incrocio dei pali e poi con Maimone che di testa non riesce a centrare la porta da ottima posizione. Il gol arriva al 44° con lo stesso Maimone, il giovane centrocampista messinese prodotto del vivaio amaranto, al secondo gol consecutivo dopo quello decisivo per la vittoria sul Lecce. Zampata decisiva su cross di Benedetti direttamente da calcio piazzato, e la Reggina rientra nello spogliatoio in vantaggio di una rete.

Avvio di ripresa-shock per la Reggina che rischia di subire subito il pareggio dopo venti secondi e poi rimane schiacciata nella propria area di rigore per circa 20 minuti, finchè il Barletta non capovolge il risultato. I gol arrivano nel giro di due minuti, al 15° con un potente tiro da fuori di Cortellini imparabile per Belardi, e poi al 17° con un calcio di punizione di Radi su cui il portiere amaranto non ci arriva per un pelo.

reggina gol violaLa Reggina rischia di crollare, in un paio di occasioni la difesa e Belardi sventano il 3-1, poi Alberti manda in campo Alessio Viola che al 29° minuto della ripresa dopo un minuto dal suo ingresso in campo trova il gol del 2-2, alla sua prima marcatura stagionale, e va a festeggiare sotto il settore ospiti dove erano assiepati una trentina di straordinari supporters amaranto. Nel finale, al 41°, la Reggina ha un’occasionissima per tornare in vantaggio: grande punizione di Zibert, Masini e Viola evitano bene il fuorigioco ma non arrivano sul pallone per un soffio, mancando la deviazione vincente a portiere battuto. Con un minimo di rammarico, la Reggina torna a casa con un risultato positivo e la consapevolezza – adesso – di essere una squadra vera, imbattuta da Barletta, un campo tra i più difficili della categoria dove quest’anno non ha vinto nessuno. I pugliesi arrivavano a questa partita con 8 risultati utili consecutivi (prima 5 vittorie, poi 3 pareggi).

Domenica prossima, 15 febbraio, al Granillo alle ore 12:30 Reggina-Juve Stabia.