Barletta-Reggina 2-2, le pagelle di StrettoWeb: ottimo impatto di Benedetti e Zibert, Viola decisivo

reggina gol violaI due nuovi acquisti Benedetti e Zibert, rispettivamente terzino sinistro e centrocampista centrale, sono stati tra i più positivi nella trasferta di Barletta: ottimo il loro impatto sulla squadra che non ha brillato, ma è stata all’altezza della situazione e avrebbe anche potuto vincere con un pizzico di fortuna in più. Non solo i due gol di Maimone e Viola, infatti, ma anche tre grandi occasioni prima sullo 0-0 con Benedetti e con Maimone, poi nel finale sul 2-2 con Viola e Masini che sfiorano un bel cross su punizione di Zibert mancando la zampata vincente per un pelo.

Le pagelle di StrettoWeb:

Belardi 6 Non può nulla sui gol del Barletta, il primo potente e a sorpresa, il secondo preciso. Quando è chiamato in causa risponde sempre “presente”.
Di Lorenzo 6 Gara ordinata e pulita sulla fascia destra.
Cirillo 6,5 Esperienza e qualità, riesce a sventare numerosi attacchi avversari.
Aronica 6,5 Come Cirillo, sta dando il suo contributo in modo egregio.
Benedetti 6,5 Ottimo impatto sulla squadra e sulla partita. E’ tra i migliori in campo, sfiora anche un gran gol in avvio, assist per Maimone.
Zibert 6,5 Detta i tempi e le geometrie alla squadra con facilità ed eleganza.
Gallozzi 5,5 Sotto tono rispetto all’ottima prestazione del Granillo contro il Lecce, lotta e corre dando comunque tutto quello che ha.
Armellino 6 Buon filtro nel centrocampo.
Maimone 6,5 Buona partita a centrocampo, secondo gol consecutivo.
Masini 6 Lotta e combatte con grinta e sacrificio.
Louzada 5 Evanescente, mai nel vivo del gioco.

Ungaro 6,5 Entra nella ripresa e si comporta molto bene in difesa.
Balistreri 5 Evidentemente fuori forma, è entrato nel secondo tempo ma non se n’è accorto nessuno.
Viola 7 Il Migliore Entra in campo a 15 minuti dalla fine, segna un gol (il primo stagionale) e poi quando ha il pallone tra i piedi non glielo toglie mai nessuno. Per l’ennesima volta entra dalla panchina e si rivela decisivo, altre volte con assist e giocate per i compagni, stavolta con il primo gol personale nella stagione.

All. Alberti 6 La Reggina esce imbattuta da Barletta, un campo tra i più difficili della categoria dove quest’anno non ha vinto nessuno. I pugliesi arrivavano a questa partita con 8 risultati utili consecutivi (prima 5 vittorie, poi 3 pareggi). Altro aspetto positivo, lo spirito della squadra che anche oggi non ha mai mollato, ci ha creduto e ha trovato il pareggio finale proprio con Viola appena entrato, ma un paio di scelte del mister lasciano col dubbio e soprattutto la scelta di tenere Viola in panchina con Louzada prima punta dal primo minuto, e poi la sostituzione Gallozzi-Ungaro nel momento più difficile della partita, in cui la Reggina così facendo s’è chiusa ulteriormente in difesa senza mai riuscire a tirar fuori la testa e poi, nei minuti successivi, subendo i due gol che hanno compromesso il vantaggio iniziale.

Barletta-Reggina 2-2: buon pari per gli amaranto in Puglia, l’operazione “risalita” continua