Ardore (RC): denunciata 1 persona per prelievo di materiale inerte dall’alveo del torrente “Condoianni”

SONY DSCNell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio mirati alla prevenzione ed alla repressione di reati in materia ambientale  gli uomini della Polizia provinciale di Reggio Calabria diretta dal dott. Domenico Crupi,  hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri  B.V. di anni 47, resosi responsabile, in concorso con altri al momento ignoti, di furto aggravato di materiale inerte,  prelevato in assenza di qualsivoglia autorizzazione, dall’alveo del torrente ”Condoianni” nel Comune di Ardore, con l’aggravante di avere commesso il fatto mediante attività di escavazione con uso di mezzo meccanico, provocando una modifica dello stato dei luoghi.

I mezzi utilizzati sono stati posti sotto sequestro giudiziario e messi a disposizione dell’A.G. procedente.  Le attività portate avanti su tutto il territorio provinciale,  sono sempre più mirate alla ricerca degli autori di tali illeciti penali.

Foto d’archivio