Acr Messina, Silvestri: “Con la Casertana non sarà un Matera-bis”

Luigi Silvestri © Furrer

L’ultimo giorno di allenamento del 2014 gli è costato un fastidioso infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per diverse settimane. Stiamo parlando di Luigi Silvestri, il giovane difensore giallorosso finalmente tornato arruolabile e scalpitante per un posto da titolare.

“Fortunatamente il brutto infortunio è passato – spiega Silvestri -. Non era molto grave ma è stato fastidioso, non mi ha permesso di potermi allenare come avrei voluto ed ho dovuto aspettare per poter tornare”. Da quel 30 dicembre ad oggi il Messina è cambiato molto, tanti calciatori hanno lasciato la società accasandosi in altre squadre, e tanti altri ne sono arrivati: “Al mio ritorno ho ritrovato un Messina più unito, non che prima non lo fosse o c’era qualcosa di negativo nello spogliatoio, ma ho notato da subito un miglioramento tra la squadra, il modo di allenarsi e stare in campo. Sono convinto che non meritiamo questa classifica, abbiamo perso tanti punti per strada in partite in cui eravamo già in vantaggio, è un peccato perché facciamo tanta fatica ad andare in gol e molto spesso veniamo raggiunti”.

L’infortunio è oramai solo un ricordo e con la squalifica di Enrico Pepe (oggi il giudice sportivo ha deciso per l’applicazione di due giornate di stop per la gomitata rifilata a Girardi a gara terminata) il suo impiego nel pacchetto difensivo nella prossima trasferta di Caserta appare quasi scontato: “La Casertana è un ottima squadra.Silvestri Lagomarsini Nazionale2 Andremo a giocarcela a viso aperto e col coltello tra i denti per riscattare la figuraccia dell’andata. Sono sicuro che non sarà un Matera-bis. Rispetto a loro il Messina ha qualcosa in più sul piano motivazionale, abbiamo fame di punti, e credo che questo possa fare la differenza”.

Nonostante gli innesti nel mercato di gennaio la classifica del Messina è ancora preoccupante, in solo punto di distacco dalla zona play-out e all’orizzonte due trasferte consecutive ed insidiose contro due blasonate come Casertana e Lecce: “Bastano due vittorie e ci tiriamo fuori dalla fossa – conclude Silvestri -. Non vedo tutta questa differenza tra noi e loro”. L’ultima battuta l’ex Salernitana la concede sul suo amico, e compagno di squadra in Nazionale Lega Pro, Ettore Lagomarsini: “Con Ettore ci sentiamo regolarmente una volta settimana. Ci aveva chiesto di battere la Reggina e l’abbiamo fatto. Ad Aversa si trova bene e sono molto contento per lui perché è tornato a sorridere, noi giovani abbiamo bisogno di giocare. Il prossimo anno lo riabbraccerò”.

Scommetti con William Hill ed ottieni un bonus di 100 euro

william hill logo