fbpx

Messina: “contrada Citola all’Annunziata ancora al buio da 1 anno”

strada al buioIl consigliere comunale Libero Gioveni interviene in merito agli spaventosi ritardi da parte di Palazzo Zanca nel ripristinare l’impianto di pubblica illuminazione in contrada Citola all’Annunziata, che è immersa nel buio più assoluto da circa 1 anno!  Contrada Citola – spiega Gioveni – fa parte del lungo elenco di zone cittadine a cui gli ormai famosi ladri di rame hanno sottratto i cavi di alimentazione dell’impianto, generando gravi disagi ai relativi residenti rimasti al buio! Si ricorderanno nell’ultimo anno, infatti – evidenzia il consigliere – la parte alta di via Palermo, il Quartiere Lombardo, salita villa Contino, la via Catara Lettieri, la via Del Santo e in ultimo (ma anche l’anno scorso venne colpita) villa Dante, unitamene al quartiere di Provinciale! Ma a differenza di alcuni punti della città in cui si è intervenuti in tempi relativamente brevi (a villa Dante in un paio di giorni si è ripristinato l’impianto proprio il giorno di San Silvestro), in altri – rimarca preoccupato l’esponente Udc – i tempi rischiano di diventare “biblici”!

Pur comprendendo gli sforzi del Dipartimento competente che si è trovato a fronteggiare numerose emergenze facendo i conti anche con la cronica carenza di risorse – prosegue il consigliere comunale – non possono non suonare come una “beffa” per gli esasperati residenti di contrada Citola i lunghissimi tempi di attesa per riavere l’illuminazione. I rischi per la sicurezza degli abitanti di questa frazione dell’Annunziata sono davvero elevati – denuncia Gioveni. Per tali motivi – conclude il consigliere – attingendo dai nuovi e preziosi introiti della TASI, chiedo ai tecnici del Dipartimento di provvedere al ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione di contrada Citola e mettere così la parola “fine” all’eterna attesa per i residenti di vivere, come il resto dei cittadini già colpiti dall’azione balorda dei ladri di rame, in modo civile e soprattutto in sicurezza!