fbpx

Inaugurazione dell’anno giudiziario a Caltanissetta, Cardinale: “fatta nuova luce su stragi mafia”

Strage via Palestro: parti civili istituzioni e familiari“La Dda ha continuato ad indagare sulle stragi di Capaci e via D’Amelio, indagini sfociate in un procedimento penale nei confronti di sette persone, appartenenti al mandamento mafioso palermitano di Brancaccio, coinvolti nell’attentato al giudice Falcone e mai prima di allora interessati dalle indagini a suo tempo condotte, nonche’ di colui che aveva fornito l’esplosivo utilizzato nella strage di Capaci e negli altri fatti eclatanti successivamente avvenuti in Sicilia e nel Continente”. Lo ha detto il presidente della Corte d’Appello, Salvatore Cardinale, in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. Cosa nostra, come succede oramai da diversi anni non ricorre piu’, salvo i casi di assoluta “necessita'”, ha osservato Cardinale, mentre “ai delitti di sangue o ad altre eclatanti manifestazioni di violenza, privilegiando invece il rafforzamento dell’infiltrazione sistematica e silenziosa nel tessuto economico – imprenditoriale per dominarne alcuni settori o comunque per trarre da essi profitti illeciti da reimpiegare, attraverso prestanome, in canali legali”. I reati legati all’associazione mafiosa sono diminuiti del 24% (+133% nell’anno precedente), essendo stati annotati complessivamente 166 procedimenti (214nell’anno precedente), di cui 124 (171 nell’anno precedente) a carico di noti.