fbpx

Concordia: i naufraghi risarciti da Costa con 84 milioni di euro

Concordia wreck refloating operationI naufraghi di Costa Concordia sono stati risarciti da Costa Crociere con 84milioni di euro. È quanto risulta dai documenti contabili che l’avvocato Laura Miani ha prodotto oggi per conto della compagnia al tribunale di Grosseto. Dei 3.206 passeggeri a bordo di Costa Concordia il 13 gennaio 2012 sono state transate le posizioni di 2.623 persone, per un importo totale di 66.481.082 euro. Questa somma comprende i risarcimenti riconosciuti ai familiari di 24 passeggeri (su 27) deceduti che ammontano a 24.508.373 euro.

Nei casi di tre passeggeri morti non si sono ancora avute transazioni per motivi diversi: per una tedesca, perché non si trovano eredi; per un francese, perché la famiglia sta ancora trattando; per una americana perché i familiari preferiscono fare una causa civile negli Stati Uniti, dove ha sede la holding capogruppo di Costa Crociere, Carnival. Dei 1.023 membri dell’equipaggio hanno transato la loro posizione 964 persone, per un totale di 17.421.203 euro, cifra comprensiva dei risarcimenti alle famiglie dei cinque lavoratori morti nel naufragio, alle quali sono andati complessivamente 6.721.918 euro. Rimane fuori da questi conteggi quello che eventualmente la compagnia potrebbe essere condannata a risarcire alle parti civili alla fine del processo.