fbpx

Catanzaro, mercato immobiliare: i prezzi delle case rimangono stabili [DATI]

CatanzaroA Catanzaro nella prima parte del 2014 le quotazioni immobiliari sono stabili. Nel centro storico si registrano lievi segnali di ripresa, le quotazioni rimangono sostanzialmente stazionarie ma si evidenzia un maggior numero di richieste ed una fiducia crescente. Attivo anche il mercato delle locazioni, rivitalizzato dall’apertura della nuova facoltà di Sociologia nei pressi della sede del Comune. Il canone di locazione di bilocali e trilocali sono rispettivamente di 300 e 350 € al mese, il contratto maggiormente utilizzato è quello a canone libero, mentre sono rari i contratti a canone transitorio. Da segnalare qualche acquisto per investimento, anche se la maggior parte delle compravendite viene effettuata dalle famiglie. Chi acquista per mettere a reddito cerca soprattutto bilocali da ristrutturare, spesso disposti su due livelli, dal valore non superiore a 30 mila €. Le compravendite che riguardano la prima casa si concentrano invece su trilocali già riqualificati. Tra le zone più apprezzate del Centro storico ci sono Bellavista e zona Duomo perché offrono tipologie abitative più ampie, oltre i 100 mq che, costruite alla fine del 1800 ed inizi del 1900 che si vendono a prezzi molto contenuti (intorno a 500 € al mq). Una soluzione già ristrutturata si scambia a prezzi medi di 1500-1600 € al mq. L’arteria principale del Centro storico di Catanzaro è corso Mazzini caratterizzato dalla presenza di immobili d’epoca costruiti tra il 1800 ed il 1900. Le quotazioni sono più elevate, 1500 € al mq per una soluzione da ristrutturare, valori che scendono a 1200-1400 € al mq per le abitazioni posizionate nelle traverse il cui stato manutentivo è peggiore. In via XX Settembre, via Bellavista e largo Pianicello sono presenti soluzioni molto ampie, luminose e ben tenute, quotate intorno a 1100 € al mq. Da segnalare un buon numero di richieste per l’area di via Marincola Pistoia, strada che collega il Centro storico con la zona di Catanzaro Sala, dove si possono acquistare abitazioni degli anni ’60-’70 in buono stato con una spesa di 800 € al mq. Cresce inoltre l’interesse per l’area di Catanzaro Sala, leggermente decentrata, dove si registrano valutazioni similari a quelle appena descritte.

Catanzaro lidoPrezzi invariati nella parte nord della città, dove si registra un maggior interesse da parte dei potenziali acquirenti che grazie al ribasso delle quotazioni possono avvicinarsi al mercato immobiliare con maggiore facilità, riuscendo ad acquistare tipologie che fino a qualche semestre fa gli erano precluse. La domanda si focalizza sulle abitazioni principali e proviene soprattutto da famiglie e coppie. Non emergono particolari esigenze circa lo stato dell’abitazione da parte degli acquirenti, l’obiettivo finale è quello di ottimizzare il rapporto tra qualità, prezzo e metratura. Una delle aree maggiormente richieste è quella dello Stadio composta prevalentemente da soluzioni popolari realizzate a cavallo tra gli anni ’50 e ’60: l’usato si acquista con una spesa di 1000 € al mq circa. In quest’area della città si possono trovare anche abitazioni degli anni ’70 realizzate in edilizia privata dal valore di 1400-1500 € al mq se in buone condizioni. Nelle immediate adiacenze all’area dello Stadio si sviluppa zona Giardini caratterizzata da palazzine degli anni ’70 con prezzi compresi tra 1600 e 1700 € al mq. Anche in zona Giardini si trovano soluzioni degli anni ’60 realizzate in edilizia popolare con quotazioni similari a quelle registrate nell’area dello Stadio. Popolare anche la zona di Ponte Piccolo, dove è possibile acquistare appartamenti degli anni ’60 a 900-1000 € al mq. Da segnalare che nei pressi dell’Ospedale Pugliese è all’opera un cantiere per la realizzazione di appartamenti in classe energetica A e B, con valori compresi tra 2000 e 2500 € al mq. Alta la richiesta di box auto, ma i proprietari sono restii a venderli e quindi l’offerta è scarsa: per l’acquisto di un box singolo bisogna mette in conto una spesa di 25-30 mila €. Buona la richiesta di soluzioni in affitto, in particolare da parte di famiglie e giovani coppie che non riescono ad acquistare. Il canone di un trilocale attualmente si attesta su 400-450 € al mese ed il contratto utilizzato è a canone libero da 4 anni più 4. Si registra un largo utilizzo della cedolare secca.

CatanzaroQuotazioni stabili anche nell’area di Catanzaro Lido, dove il mercato è movimentato da famiglie ed in parte minore da investitori. Chi cerca per mettere a reddito si focalizza sull’area centrale perché apprezzata dagli studenti universitari in arrivo dalla Calabria, dalla Sicilia e da Napoli (questi ultimi in genere sono specializzandi) grazie alla presenza delle facoltà di medicina e del policlinico in zona Germaneto. Famiglie ed investitori acquistano prevalentemente bilocali e trilocali con una spesa media compresa tra 100 e 140 mila €, si tratta di cifre contenute che derivano dalle difficoltà di accesso al credito e da una maggiore prudenza degli acquirenti stessi. I tempi medi di vendita risultano leggermente in aumento e si attestano tra 8 e 9 mesi. L’area centrale di Catanzaro Lido è caratterizzata da palazzi sorti prima del 1967; nelle vie principali, come ad esempio via Crotone e via del Commercio, i valori si attestano su 1500 € al mq. Prezzi più alti si registrano su via Lungomare dove si trovano tipologie fronte mare valutate tra 2000 e 2200 € al mq. Proseguono i lavori per la costruzione del nuovo porto turistico, che una volta completato sarà il vero volano del mercato immobiliare di questa area della città. Zona Casciolino, nei pressi della S.S.106, è un’area in espansione; qui si costruiscono palazzine da 6 unità abitative con appartamenti venduti a 1900-2000 € al mq, inoltre sono in fase di completamento ville a schiera dalle metrature comprese tra 180 e 240 mq con valori che vanno da 230-250 mila €, fino ad arrivare a 280 mila € per le soluzioni di testa. I prezzi delle ville singole sono più elevati e sul nuovo raggiungono anche punte di 320 mila €. In zona Casciolino si costruiscono anche uffici, ma la richiesta di queste tipologie è bassa. Continua lo sviluppo dell’area di Germaneto, dove sono già operative numerose facoltà universitarie ed un policlinico e dove a breve saranno trasferiti gli uffici della Regione Calabria. Da segnalare la presenza di lavori per la realizzazione di appartamenti dedicati agli studenti. A Germaneto si registra inoltre una buona domanda di terreni, la cui destinazione d’uso è agricola, ma che in un futuro prossimo potrebbero essere convertiti in residenziali, vista la presenza delle strutture universitarie e la necessità di costruire nuove abitazioni. Gli studenti universitari cercano in genere appartamenti in affitto a Catanzaro Lido, dove si concentrano tutti i servizi. Bilocali e trilocali si affittano con una spesa mensile compresa tra 450 e 600 €, il contratto utilizzato è quasi sempre di carattere transitorio da 10 mesi con cedolare secca. Attivo anche il mercato delle locazioni turistiche, soprattutto nella parte centrale ed adiacente al mare di Catanzaro Lido. Qui è possibile affittare bilocali e trilocali a 1200 € per il mese di luglio ed a 1800 € per il mese di agosto. A cercare case in affitto sono quasi sempre persone originarie del posto e trasferitesi in altre aree della penisola per motivi di lavoro.

In occasione della pubblicazione dell’Osservatorio Immobiliare Gruppo Tecnocasa, giunto alla sua 44esima edizione, pubblichiamo le analisi dettagliate sui capoluoghi per avere una panoramica completa sul mercato della regione.

La capillarità delle reti sul territorio nazionale ha permesso all’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa di realizzare questa approfondita indagine che ha coinvolto oltre 2000 agenzie affiliate, per un totale di circa 90 mila dati.

prezzi case catanzaro