Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Ultimissime a Barcellona P.G., vicenda Aias: arrivano tre condanne

Il collegio giudicante del tribunale di Messina, la cui presidente è la dottoressa Grasso, nell’ambito dello scandalo Aias che nel 2013 a seguito delle dichiarazioni dell’allora presidente Luigi La Rosa, che portò a scoprire un vasto giro criminoso fatto di tangenti e speculazioni ai danni della struttura, ha determinato oggi 3 condanne. Il collegio ha ritenuto valide le dichiarazioni di Luigi La Rosa, ex presidente dell’Aias, che denunciò negli anni di aver pagato tangenti e condannando a 4 anni Sebastiano Sanzarello (induzione indebita), deputato regionale della XII legislatura (dall’8 luglio ’96 al 27 giugno 2001 ), assessore alla sanità della Regione Siciliana negli anni ’98, ’99 e 2001, a 3 anni Oreste Casimo ( corruzione e concussione) e ad 1 anno e 6 mesi lo stesso La Rosa (corruzione e concussione) “pena sospesa” in quanto si è autodenunciato di aver commesso il versamento dei soldi. Il collegio giudicante ha ritenuto credibile dunque Luigi La Rosa. Il pm aveva chiesto 5 anni per Sanzarello, 4 anni a Oreste Casimo e La Rosa. Nel processo impiegati i legati Fazio per Luigi La Rosa e Favazzo e Amata per Sanzarello e Casimo. L’accusa è stata rappresentata dal pm Roberta La Speme