fbpx

Reggio, chiesta al vice sindaco Anghelone la “lunga rateizzazione” per pagare le tasse comunali

soldiLa CNA di Reggio Calabria, nel corso di un incontro con il Vice Sindaco della Città,  Dott. Saverio Anghelone e con il Presidente della REGES, Dott. Serafino Nucera, ha sollecitato la piena attuazione della Delibera Comunale che prevede la rateizzazione dei debiti tributari e patrimoniali. La Delibera della Commissione Straordinaria del 2013 e la Determina Dirigenziale del 27 Novembre 2014, prevedono, infatti, la possibilità per i cittadini e per le imprese che per obiettive difficolta economiche non sono riusciti a pagare le tasse comunali nei termini, di richiedere la lunga rateizzazione che va da un minimo di    6 ad un massimo di 60 rate. In particolare per importi da € 100,01 a € 500,00 fino a n° 6 rate mensili; da  € 500,01 a € 3.000,00 fino a n° 12 rate mensili; da  € 3.000,01 a € 10.000,00 fino a n° 36 rate mensili; oltre € 10.000,00 è possibile concedere la rateizzazione fino a n° 60 rate mensili, subordinando la concessione alla presentazione di idonea garanzia degli obblighi assunti, mediante polizza fideiussoria o fideiussione bancaria, che copra l’importo complessivo, eventualmente maggiore, comprensivo anche degli interessi ed avente scadenza un anno dopo quella dell’ultima rata. La CNA ricorda, inoltre, che rientrano nella rateizzazione anche i debiti iscritti in ruoli coattivi Equitalia. In un momento di particolare difficoltà economica per le imprese reggine, impegnate a sopportare una disumana imposizione fiscale che paradossalmente ha fatto guadagnare alla città il secondo posto nella speciale classifica delle città più tartassate d’Italia, la lunga rateizzazione concedibile è una buona opportunità per i contribuenti.

Resta comunque l’impegno della CNA, dopo gli insuccessi dei ricorsi al TAR, di continuare, già dall’inizio del prossimo anno, il confronto con l’Amministrazione Comunale per giungere, all’abbassamento delle aliquote e al miglioramento dei servizi.

Da questo primo incontro e dalla sensibilità dimostrata dal Rappresentante dell’Amministrazione Comunale e dal Presidente della REGES ci sono tutte le condizioni, sottolinea la CNA, di un positivo dialogo nell’interesse dei cittadini e delle imprese.