fbpx

Reggio, centrodestra: “la nuova Giunta poteva ridurre da subito i tributi comunali e non lo ha fatto!”

pressione tributaria 2I partiti del centro/destra reggino commentano le scelte della nuova amministrazione in materia di tributi comunali. Ecco il testo integrale:

“La nuova giunta, da subito, poteva ridurre i tributi comunali, non lo ha fatto!

Gli spropositati aumenti dei tributi disposti dai Commissari potevano essere ridotti già attraverso la variazione di bilancio che la Giunta ha approvato il 29 novembre.

TARI- Si poteva e si doveva abbattere del 20% eliminando circa 4 milioni di euro di crediti inesigibili, fatti invece pagare, inopinatamente, a tutti i cittadini

TASI- Si potevae si doveva evitare l’improponibile altissimo tributo sulla prima casa

CANONE IDRICO – Si poteva e si doveva eliminare l’accantonamento del fondo di svalutazione crediti di circa 3,5 milioni di euro che avrebbe consentito di abbassare la tariffa di circa il 13%

La Giunta Comunale, inoltre, poteva evitare questo salasso anche riattivando le procedure di dismissione del patrimonio edilizio e di definizione delle pratiche del condono edilizio, che avrebbero fatto ottenere un introito pari a circa 90 milioni di euro

Noi – concludono – siamo pronti ad offrire il nostro contributo nell’esclusivo interesse della città e opereremo stimolando l’attuale Amministrazione, affinché vengano attuate tutte le azioni utili a consentire, concretamente, la riduzione dei tributi comunali”.