fbpx

Milazzo (Me): da “Grotta Polifemo” a “Marco Salmeri”. Stadio intitolato al giovane scomparso [FOTO]

/

10872096_10204858372772860_2029645037_nMarco Salmeri è entrato nella storia di Milazzo. Lo ha fatto suo malgrado, perdendo la vita giovanissimo, appena 22 anni, nell’aprile scorso, in un incidente stradale. Marco stava tornando con due compagni di squadra nella sua Milazzo, dopo aver giocato una partita di Serie D col Due Torri di Gliaca di Piraino, squadra dove militava. Una tragedia che ha sconvolto familiari, amici, ma anche l’intera cittadinanza.

Dopo una raccolta di oltre 10.000 firme, l’Amministrazione ha avviato l’iter per intitolare l’impianto di via Grotta Polifemo al giovane calciatore. Oggi pomeriggio si è quindi svolta la cerimonia. All’ingresso dello stadio è stata scoperta la targa che ne certifica la nuova denominazione, quindi vi sono stati i commossi interventi del fratello Gaetano e di Antonio Venuto, l’allenatore che lo lanciò nel calcio. Marco infatti fu tra i protagonisti della storica promozione del Milazzo dalla Serie D alla Lega Pro nella stagione 2009/2010.

Il fratello Gaetano ne ha ricordato l’umiltà e la serietà, mister Venuto la sensibilità e l’attaccamento alla maglia. Al termine della cerimonia si è svolta una partita di esibizione, la prima nel nuovo stadio “Marco Salmeri”, tra gli amici del giovane e i compagni di squadra della promozione. All’evento hanno presenziato per l’Amministrazione Comunale il sindaco Carmelo Pino e gli assessori Pippo Midili e Stefania Scolaro. Sono intervenuti circa mille milazzesi che hanno affollato la tribuna e hanno fatto sentire alla famiglia di Marco tutto l’affetto e la stima che la città prova ancora per lui.