fbpx

Messina, Zuccarello (Pd) contro Cacciola: non leggi neppure i giornali?

222248740_disabili_1481Il regolamento per gli stalli ai disabili continua a far discutere. Se l’Italia dei Valori ha chiesto le dimissioni dell’assessore competente, Gaetano Cacciola, contro l’Amministrazione ha tuonato anche l’esponente democratico Santi Daniele Zuccarello.

Ricordando la proposta di regolamento illustrata l’11 luglio a fianco di Mario Midolo, responsabile del movimento Democrazia Disabile, l’esponente del consesso civico ha evidenziato i suoi rilievi: “Pur ammettendo che il dirigente Pizzino firmi provvedimenti di tale portata all’insaputa dell’assessore e che addirittura spedisca nelle abitazioni dei disabili le lettere incriminate, non posso però immaginare che Cacciola non legga i giornali o dimentichi quanti hanno vivacemente protestato per una determina che penalizza fortemente i disabili” ha affermato il consigliere in una nota.

Trovo ulteriormente strano – ha aggiunto Zuccarello – che l’assessore ignori il fatto che sull’argomento sono stati presentati due regolamenti, ma si limiti a tenere in considerazione solo quello presentato dalla collega Fenech, che è stato contestato dai disabili stessi che infatti hanno avvertito l’urgenza di avanzare una loro proposta alternativa. Da luglio entrambe le proposte sono finite non sappiamo in quali cassetti perché Pizzino non ha ancora dato il parere nonostante siano trascorsi cinque mesi.

Probabilmente – ha concluso con vis polemica – l’assessore Cacciola ignora anche questo e scopre solo a cose fatte, quando il dipartimento ha già cancellato 250 stalli, quel che il movimento Democrazia disabile gli ha fatto presente da tempo. Quest’amministrazione ha la pessima abitudine di non assumersi nessuna responsabilità, scaricandola, una volta a quelli che c’erano prima ed un’altra ai dirigenti”.