fbpx

Loris: il Comune di Vittoria è pronto ad offrire un lavoro al padre

Loris e padreIl sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, ha inviato una lettera all’avvocato Daniele Scrofani, legale di Davide Stival, padre del bimbo ucciso a Santa Croce Camerina lo scorso 29 novembre, per dichiarare la propria disponibilita’ ad offrire un lavoro, nell’ambito delle possibilita’ di legge, all’uomo costretto, per rimanere vicino al figlio piu’ piccolo, a rinunciare al suo abituale lavoro di autotrasportatore; lavoro che comporta lunghi periodi di assenza da casa. “Ho ritenuto d’intervenire nella triste e dolorosa vicenda del piccolo Loris Stival sia come sindaco di una citta’ rimasta fortemente colpita da tale tragedia, sia come padre – ha detto il sindaco Nicosia -. Nel corso dei funerali del bambino ho avuto modo di parlare con l’avvocato Daniele Scrofani, che rappresenta Davide Stival, e manifestargli la disponibilita’ del Comune a trovare una soluzione che dia modo a quest’ultimo, di stare vicino al bambino piu’ piccolo, rimasto improvvisamente senza fratellino, ma anche senza mamma. Se le altre istituzioni, piu’ vicine per territorio o con maggiori risorse burocratiche, come la Regione, non riuscissero a trovare una soluzione, cercheremo di trovarla noi per dare un lavoro a papa’ Davide. Un lavoro che simbolicamente diventa un regalo di Natale per tutti i papa’ disoccupati a cui vorrei, oggi piu’ che mai, poter dare una mano, se leggi e disponibilita’ materiali mi consentissero di farlo, e un dono simbolico dedicato a tutti i bambini che in questo momento hanno bisogno di avere un papa’ vicino”.