fbpx

La cella è troppo piccola, scarcerato e risarcito detenuto di Taurianova (RC)

CARCERI: PIU' SOVRAFFOLLATE OGGI CHE PRIMA DELL'INDULTOSconto di pena e un risarcimento in denaro per A.M, 39enne di Taurianova, detenuto presso il carcere leccese di Borgo San Nicola: il Magistrato di Sorveglianza di Lecce, la dott.ssa Emanuela Foggetti, ha disposto uno sconto di pena di 69 giorni e un risarcimento di 264 euro, viste le condizioni in cui l’uomo si trovava a vivere in cella.

Il detenuto in questione, infatti, aveva a disposizione meno di tre metri quadrati di spazio quando condivideva la cella con altri due incarcerati; inoltre, in quanto impegnato in falegnameria, l’uomo non ha goduto di tutte le ore d’aria previste.

Al caso è stata applicata la Convenzione  europea dei diritti dell’uomo sulla salvaguardia della dignità dei detenuti, dopo che il giudice ha accolto le istanze degli avvocati  dell’uomo.

Considerando, poi, che a quest’ultimo mancavano solo 36 giorni alla fine della pena da scontare, il Magistrato di Sorveglianza ha disposto la sua immediata scarcerazione.