fbpx

Ischia-Messina 2-2, le pagelle di StrettoWeb. Bjelanovic si sblocca, ma non basta

Bjelanovic 3Secondo pareggio consecutivo per il Messina che non riesce a battere l’Ischia nonostante la rimonta messa a segno nella ripresa. I giallorossi, che viaggiano alla preoccupante media di un punto a partita, continuano a palesare grosse lacune sul piano della gestione del risultato anche contro un avversario apparso non proprio irresistibile.

Ecco le pagelle di Ischia-Messina:

Iuliano, voto 6: Non è la sua giornata fortunata. Subisce due reti, ma in entrambe è esente da colpe.

Benvenga, voto 5: Ancora una volta poco incisivo in fase offensiva.

Altobello, voto 6,5: Il suo primo gol con la maglia biancoscudata esalta un’ottima prestazione.

Stefani, voto 6: Buona prestazione del centrale giallorosso, macchiata dal vantaggio siglato da Ciotola su cui avrebbe potuto fare meglio.

Donnarumma, voto 5: Come il suo compagno di reparto non riesce a dar manforte alla manovra di attacco.

Bucolo, voto 6: Un’altra prestazione positiva per il numero 4 giallorosso che non risparmia mai energie.Messina-Foggia Furrer (26) Grassadonia Criscuolo

Damonte, voto 6: Ha più di un’occasione per fare centro ma non trova la mira giusta. Nella ripresa si spegne la sua verve, complice anche la stanchezza.

V.Pepe, voto 5: Caparbio nei contrasti con gli avversari, poco concreto quando si tratta di rifornire il reparto avanzato

Izzillo, voto 6: Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose (vedi assist a Damonte) ed anche il gol di Altobello. Nella ripresa al suo posto entra Bjelanovic (voto 6,5): Finalmente il croato trova la via del gol, peccato che questo non sia coinciso con al vittoria.

Orlando, voto 5,5: Solo in mezzo all’area ischitana non riesce a combinare un gran che.

Bonanno, voto 5: Prestazione anonima per il giovane attaccante. Ingenuo nell’aver contrasto Genervini nell’azione che ha decretato il calcio di rigore per i padroni di casa. Al suo posto entra Corona (voto 6): Ad un minuto dalla fine sfiora un gol da antologia con una girata di destro all’interno dell’area. Peccato abbia mancato di poco il bersaglio.

Grassadonia, voto 5: Leggendo la formazione titolare emergono i primi dubbi. Forse le scelte del tecnico campano non sono state le migliori che ci si poteva attendere. Bonanno e Donnarumma, schierati a sorpresa rispettivamente al posto di Bjelanovic (o Corona) e Silvestri, hanno “steccato”. Nel finale opta per un Messina super offensivo con il tridente Orlando-Corona-Bjelanovic ma il risultato è solo una gran confusione in area avversaria.