fbpx

Edilizia scolastica, avviati dalla provincia di Reggio interventi per 30 milioni di euro

EDILIZIA SCOLASTICA FOTOE’ di trenta milioni di euro l’impegno dell’Amministrazione  provinciale nel settore dell’edilizia scolastica a favore degli istituti d’istruzione superiore dislocati sul territorio provinciale e di competenza dell’Ente. L’attività  relativa ai singoli interventi è stata illustrata dal presidente Giuseppe Raffa nel corso di una conferenza stampa. All’incontro con i giornalisti hanno preso parte il dirigente del settore Edilizia scolastica Giuseppe Mezzatesta, l’assessore Gaetano Rao, il delegato al settore scolastico Demetrio Cara  e i consiglieri  Pierfrancesco Campisi e  Pierpaolo Zavettieri.

Gli interventi sono una ventina e tra questi ( per citarne alcuni) la costruzione del Liceo Musicale di Cinquefrondi, l’Istituto superiore di Bagnara, l’Istituto Tecnico di Locri, l’Istituto Alberghiero di Condofuri, il Liceo Scientifico di Gioiosa ( il cui iter era da tempo bloccato presso gli uffici del Genio Civile), l’Istituto Tecnico Agrario di Caulonia.

“Il tutto  grazie all’impegno della Provincia”, sottolinea il presidente Giuseppe Raffa, il quale  evidenzia che “nonostante i proclami del premier Renzi sulle scuole sicure per la Provincia di Reggio  vi è stata una disponibilità di appena trecentomila euro, somma che non è sufficiente per mettere a norma un singolo plesso. L’Amministrazione provinciale,  con i suoi uffici di Edilizia scolastica e la Suap, invece, ha avviato un programma di rilancio  di questo patrimonio,  sia per quanto riguarda la messa in sicurezza sia per quanto attiene la costruzione di nuove scuole. Abbiamo operato, dunque, non solo  per la sicurezza degli studenti, ma anche per liberare trenta milioni di euro di nuove risorse   che, senza dubbio, aiuteranno l’asfittica economia del territorio”.

Si tratta di finanziamenti che riguardano interventi già ultimati, altri programmati, altri ancora in fase di avvio.  “Venti milioni di euro – termina  Raffa –  riguardano lavori già appaltati, con gli interventi prossimi all’avvio;  mentre  l’iter  per l’utilizzo di altri dieci milioni di euro di risorse, relativi a lavori  di messa in sicurezza e la costruzione di nuovi plessi scolastici,   sta proseguendo. Vorrei ricordare, infine,  che la Provincia ha coordinato, con le strutture tecniche  e la Suap,  l’iter   per la  realizzazione di laboratori finanziati con risorse proprie delle scuole”.