fbpx

Domani a Enna un raduno per il riconoscimento della razza di cane di mannara

cane di mannaraSi terra’ domani ad Enna il raduno per il riconoscimento della razza del cane di mannara. Sara’ la commissione Giudici formata da Riccardo Di Carlo, Antonino La Barbera e Salvo Tripoli a decidere sull’iscrizione al libro genealogico aperto di nuovo soggetti idonei a fungere da capostipiti. Una volta ricevuta la relazione della terna giudicante, la Commissione Tecnica Centrale dell’Enci valutera’ l’ipotesi di autorizzare un successivo raduno con qualifiche e classifiche dei soggetti presentati in modo da indicare quelli da considerarsi “riproduttori consigliati” per la fissazione della razza in purezza. Gli ulteriori raduni gia’ programmati per il 2015 dovrebbero tenersi a fine aprile a Marsala, a Catania e Siracusa in settembre ed a meta’ ottobre a Messina, nell’ambito delle esposizioni canine gia’ programmate nelle quattro citta’. E’ esaurita quindi la fase dell’iter di riconoscimento iniziale realizzabile e realizzata da pochi appassionati dotati di notevole esperienza in campo cinofilo e comincia la fase in cui e’ indispensabile il coinvolgimento di moltissimi appassionati per raggiungere, in quantita’ e qualita’, la popolazione richiesta dall’ Enci per iniziare la procedura per il riconoscimento provvisorio oltre i confini italiani e presso la Federazione Cinologica Internazionale. L’associazione Samannara e’ quella che ha intrapreso – grazie al supporto dato dall’Universita’ di Messina – l’iter per il riconoscimento ufficiale della razza; oltre ad organizzare il raduno di domani promuovera’, nella stessa giornata, un’assemblea straordinaria dell’associazione per assumere le delibere indispensabili per essere riconosciuta a pieno titolo “societa’ specializzata di razza” a cui l’Enci demandera’ la promozione e la tutela della razza.