fbpx

Calabria, sciopero generale. Cgil: “Significativi i primi dati di adesione”

10754789_10204961475426049_728770857_nI primi dati di adesione allo sciopero generale di oggi in Calabria, anche se parziali, sono “significativi e soddisfacenti”. Ecco quanto comunicato dalla Cgil.

Il sindacato, promotore dello sciopero, insieme alla Uil, cita l’esempio di alcune aziende come Infocontact Poste Mobile, dove l’adesione alla protesta sarebbe dell’ 80%, Calabriaverde (75%), Ias Scura di Corigliano (80%), Cantieri Mileto di Gioia Tauro (100%), Consorzio di Bonifica di Crotone (71%), Coop Cotrapa 2000 di Cosenza (61%).

Sempre la Cgil parla di “grande partecipazione” in Calabria alle cinque manifestazioni previste. A Catanzaro un corteo è partito da Piazza Roma con comizio in Piazza Prefettura, dov’è previsto l’intervento di apertura di Benedetto Cassala, segretario provinciale dell’Uil Catanzaro; chiuderà la mobilitazione Raffaele Mammoliti, segretario regionale della Cgil.

A Crotone il corteo si è snodato dal Palazzo della Provincia ed è arrivato presso Piazza della Resistenza, con gli interventi di Mimmo Tomaino, Segretario Generale della Ui provinciale, e Fausto Durante della Cgil nazionale.

A Vibo Valentia il corteo è partito da Viale Affaccio con comizio nel Piazzale Morelli e l’intervento di Pasquale Barbalaco, segretario provinciale della Uil, e Maria Bruno segretario regionale Cgil.

A Cosenza, corteo da Via Alimena nei pressi di Piazza Bilotti, e in piazza XI Settembre, con le conclusioni di Roberto Castagna Segretario provinciale della Uil, e Carla Cantone, segretario nazionale dello Spi Cgil.

A Reggio Calabria, altro corteo lungo Corso Garibaldi sino a piazza Duomo dove sono previsti l’intervento dell’imprenditore Nino De Masi e le conclusioni di Santo Biondo, segretario regionale della Uil, e Franco Nasso, segretario generale della Filt Cgil. In tutti i comizi ci saranno interventi di lavoratori e lavoratrici, disoccupati, pensionati, giovani e studenti.