fbpx

Bimbo ucciso, convalidato il fermo: la madre resta in carcere

Veronica Panarello Convalidato il fermo nei confronti di Veronica Panarello, accusata di avere ucciso, occultandone il cadavere, il figlio Loris Andrea Stival di 8 anni il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina, nel ragusano. La donna resta in carcere. Il gip di Ragusa, Claudio Maggioni, ha convalidato il fermo emettendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La giovane madre resta dunque rinchiusa nella casa circondariale di Catania.

Intanto, gli inquirenti hanno acquisito il cellulare di un’amica della mamma di Loris che la donna avrebbe avuto in uso per alcuni giorni e poi restituito. E’ stata la stessa Panarello a rivelarlo agli investigatori. Sono in corso accertamenti sul telefonino per verificare i giorni in cui la donna lo ha avuto in uso e le persone che ha contattato.

La giovane madre 26enne, rinchiusa da tre giorni nel carcere catanese di Piazza Lanza, ieri è stata interrogata per quasi 4 ore e ha ribadito la sua innocenza, rispondendo punto per punto alle contestazioni mosse contro di lei dalla Procura iblea.