fbpx

Lo Zibibbo di Pantelleria entra a far parte dei patrimoni culturali dell’Umanità

Anche quest' anno si rinnova la tradizionale raccolta dell'uva dai vitigni coltivati all' interno dell'area archeologica di Pompei, 31 ottobre 2013. Il vigneto riproduce quello esistente nello stesso luogo del 79 d.C. I vitigni sono collocati, sulla base degli studi del Laboratorio di ricerche applicate, accanto ai calchi delle antiche radici e vengono coltivati secondo le tecniche di quel tempo. Il vino oggi è imbottigliato con il nome Villa dei Misteri. ANSA/CESARE ABBATELa vite ad alberello di uve Zibibbo che caratterizza l’isola di Pantelleria, in Sicilia, entra nella prestigiosa lista dei patrimoni culturali dell’Umanità. ”Nessun Paese, prima dell’Italia, è mai riuscito ad iscrivere nella lista una pratica agricola”, commenta con soddisfazione da Parigi il comitato che ha proposto la candidatura.