fbpx

Reggio: tragico incidente sulla Jonio-Tirreno nei pressi della Limina, 6 morti

incidente8Sei persone sono morte in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale Jonio-Tirreno, nei pressi di Cinquefrondi intorno alle ore 14:30. Nell’incidente sono rimaste coinvolte due automobili, una Yaris ed una mini cooper, che si sono scontrate frontalmente al chilometro 15.5 in direzione Cinquefrondi. Dopo l’impatto una delle due auto (la Yaris) è precipitata dal cavalcavia facendo un volo di oltre 50 metri e i vigili del fuoco stanno provando a recuperarla. Al momento la strada statale è chiusa in entrambe i sensi di marcia.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti gli agenti della polizia stradale che hanno avviato gli accertamenti per ricostruire la dinamica dell’incidente. Lo scontro tra le due automobili, secondo quanto si e’ appreso, e’ stato molto violento. I mezzi, secondo la testimonianza di alcune persone che sono sul posto, sono completamente distrutti. Il traffico sulla strada Jonio-Tirreno al momento e’ bloccato in attesa che vengano ultimati gli accertamenti.

La carreggiata della strada statale Jonio-Tirreno sulla quale e’ avvenuto l’incidente nel quale sono morte sei persone è completamente disseminata di macerie. La mini cooper, a causa del violento impatto, e’ come se si fosse sventrata. Meta’ della Yaris, invece, e’ rimasta sulla carreggiata mentre l’altra parte e’ caduta nel burrone profondo oltre 50 metri. Gli accertamenti della polizia stradale sono particolarmente difficili proprio perche’ i pezzi delle automobili sono disseminati ovunque anche a distanza superiori ai 100 metri rispetto al punto d’impatto.

Difficilissimo identificare le vittime: i loro corpi sono sparsi sull’asfalto e dentro le auto distrutti in tanti piccoli pezzi, non si riescono a trovare neanche i documenti. Le scene sul luogo della tragedia sono davvero apocalittiche.

Le vittime sono 4 persone sulla mini cooper e 2 bloccate sulla Yaris in fondo alla vallata. La causa dell’impatto dalle prime ricostruzioni sembra essere stata l’alta velocità, in quanto in una delle due macchine il contachilometri segnava 210 chilometri orari. Dopo oltre due ore e mezza, i vigili del fuoco stanno ancora cercando con enorme difficoltà, di estrarre i due corpi incastrati nella Yaris.

L’impatto si è verificato nei pressi del punto in cui, pochi mesi fa, si era verificato un altro grave incidente costato la vita al noto calciatore Ciccio Zerbi.