fbpx

Reggio, tragedia sulla Jonio-Tirreno: verifiche sulla velocità delle auto, la Mini Cooper andava a 210km/h

incidente3Proseguono a ritmo serrato le verifiche e gli accertamenti della polizia stradale per ricostruire la dinamica e le cause che hanno portato ieri allo scontro frontale tra due automobili nel quale sono morte sei persone. Gli accertamenti della polizia stradale sono diretti dal sostituto procuratore di Palmi, Rocco Cosentino. In particolare sono in corso una serie di verifiche sui resti delle due automobili, una Yaris ed una Mini Cooper. L’attenzione si sta concentrando in modo particolare sulla velocita’ della Mini Cooper considerato che il contachilometri si e’ bloccato al momento dell’impatto indicando una velocita’ molto alta precisamene di 210km/h. Le due automobili, a causa del violento impatto, si sono quasi completamente disintegrate. Nell’incidente stradale sono morti quattro ragazzi di Siderno che viaggiavano a bordo della Mini Cooper. Si tratta di Luigi Mory, di 26 anni, Giuseppe Figliomeni (25), ed i fratelli Gabriele e Napoleone Luciano, di 23 e 31 anni. A bordo della Yaris c’erano padre e figlio, Pasquale e Francesco Barbaro, di 53 e 29 anni. I cadaveri dei quattro ragazzi di Siderno sono stati portati nell’ospedale di Polistena dove si stanno consumando scene di dolore e di grande commozione. Da ieri sera, infatti, oltre ai familiari sono giunti anche numerosi amici e conoscenti dei ragazzi deceduti.