fbpx

Reggio: si costituisce coordinamento dei pendolari

TrenoAzzurro_645x428Si costituirà nelle prossime settimane, il primo Comitato che riunirà i pendolari che quotidianamente si servono dei treni Regionali del versante Jonico calabrese, con particolare riferimento a quello della locride e del catanzarese. L’iniziativa è stata avviata da Angelo Rossino, già attivissimo Presidente dell’Associazione Articolo 32, che si occupa delle altrettanto gravi problematiche sociali relative alla sanità calabrese, e che da tre anni porta avanti la battaglia per la costituzione del registro dei tumori, per l’avvio di importanti misure di prevenzione in campo oncologico, e per l’approfondimento di studi epidemiologici che possano risalire all’origine delle sempre più frequenti patologie tumorali in Calabria.
Ma Angelo Rossino, tra l’altro anch’esso pendolare sulla tratta Jonica tra Reggio Calabria, Locri e Soverato, ribadisce come le tematiche “trasporti” e “sanità” siano strettamente legate, e non solo dai gravi malfunzionamenti della Regione Calabria in questi due campi. Un buon sistema di trasporto pubblico locale corrisponde infatti ad una migliore qualità della vita della popolazione, non costretta a servirsi del mezzo di trasporto privato, con conseguente riduzione di stress, rischi legati alla strada e spesa pro-capite.

Il costiduendo coordinamento dei pendolari di Angelo Rossino, si affianca così alle battaglie dell’Associazione Ferrovie in Calabria, che collaborerà attivamente con il comitato, specificatamente agli aspetti tecnici ed organizzativi che riguardano il trasporto su rotaia: un trasporto che possa essere sempre più vicino e funzionale alle necessità dei pendolari jonici, e che negli ultimi anni è stato gradualmente depauperato dalle discutibili politiche di trasporto della Regione Calabria, ed in alcuni casi anche di Trenitalia.