fbpx

Reggio, operazione “Ghost Car”: vendevano all’asta beni inesistenti, 3 arresti

Guardia finanzaI Finanzieri del Comando Provinciale, unitamente agli uomini della Sezione di P.G. del Corpo Forestale dello Stato di Reggio Calabria, stanno dando esecuzione a 3 misure di custodia cautelare in carcere, emesse dal GIP del Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un’associazione a delinquere finalizzata alla truffa operante nella città.
Le articolate indagini hanno permesso di individuare un originale sistema truffaldino, per mezzo del quale, simulando, tra l’altro ed in più occasioni, finte aste giudiziarie, i responsabili hanno proceduto alla vendita di beni, tra cui diverse autovetture, a prezzi vantaggiosi per gli ignari acquirenti che, improvvisamente, una volta effettuato il pagamento, vedevano scomparire denaro, bene e “venditori”.
In altra circostanza, gli autori della truffa hanno simulato la vendita di beni in dismissione dell’AFOR (Agenzia Forestale Regionale Calabria), quali animali, gazebi ed altre autovetture di vario genere, ottenendo, ancora una volta, indebiti guadagni a danno di persone inconsapevoli del raggiro.