fbpx

Reggio: maxi-operazione anti-droga, 16 denunce e 5 chili di marijuana sequestrati

pistolaContinuano serrate le attività di controllo del territorio, svolte dai Carabinieri del Gruppo di Locri nell’ambito della pianificazione coordinata dei servizi realizzata sotto la direzione generale del Prefetto di Reggio Calabria, dottor Claudio Sammartino, come continuano a essere allestiti numerosi posti di controllo e anche alcuni posti di blocco a due sensi di marcia sia nel presidio dei punti di obbligato passaggio della giurisdizione di competenza, sia nelle aree rurali e nelle periferie dei principali centri urbani, come anche sono numerose le perquisizioni, domiciliari, personali e veicolari effettuate.

All’esito del servizio, tra l’altro:

–  i Carabinieri della Stazione Careri hanno denunciato a piede libero, in Benestare, per furto aggravato di energia elettrica, un 61enne, imprenditore agricolo poiché è stata accertata, con l’ausilio di personale dell’ENEL, la manomissione del contatore della propria abitazione al fine di eluderne totalmente i consumi;

–  i Carabinieri Stazione Bovalino hanno denunciato a piede libero, per furto aggravato di energia elettrica, una 41enne del luogo, poiché, con l’ausilio di personale dell’ENEL, è stata accertata la manomissione del contatore della propria abitazione al fine di eluderne totalmente i consumi.

Entrambi andranno ora incontro alle conseguenze penali delle proprie azioni, nonché alla pesante azione di recupero delle presunte somme non corrisposte da parte dell’ENEL, pari al consumo reale rilevato all’atto del controllo, parametrato su 5 anni;

– a Siderno, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un pregiudicato 51enne di San Luca, sorpreso circolare nottetempo per quel centro a bordo della propria utilitaria, a bordo della quale è stata rinvenuta e sequestrata un’ascia della lunghezza complessiva di 120 centimetri;

– i Carabinieri della Stazione di Bianco hanno:

  • denunciato in stato di libertà per omessa custodia di armi un 68enne, originario di Bianco, ma residente al nord che, alle 22.30 di ieri ha denunciato il furto della propria valigia contente un fucile da caccia sovrapposto e delle munizioni, lasciata incustodita, dopo averla scaricata dalla propria autovettura, presso la fermata dell’autobus della locale piazza Stazione;
  • deferito in stato di libertà un 41enne del luogo il quale deteneva presso la propria abitazione una pistola a salve priva del previsto tappo rosso all’estremità della canna. Infatti, l’art.5 della Legge 110/1975, prescrive che i giocattoli riproducenti armi non possono essere fabbricati con l’impiego di tecniche e di materiali che ne consentano la trasformazione in armi da guerra o comuni da sparo o che consentano l’utilizzo del relativo munizionamento o il lancio di oggetti idonei all’offesa della persona; devono inoltre avere l’estremità della canna parzialmente o totalmente occlusa da un visibile tappo rosso incorporato.

furto enelL’arma è stata sottoposta a sequestro;

–  i Carabinieri della Stazione di Bruzzano Zeffirio, con l’ausilio di personale dell’Enel, hanno deferito in stato di libertà per furto aggravato di energia elettrica due coniugi residenti in quel Comune, per aver realizzato un allaccio abusivo del contatore della loro abitazione di residenza alla linea elettrica dell’ENEL;

– i Carabinieri della Stazione di San Luca, unitamente a quelli dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno rinvenuto in loc. Giardini, occultato tra la fitta vegetazione, un sacco in plastica contenente 5 kg di verosimile sostanza stupefacente del tipo marjuana, già essiccata e pronta ad essere immessa sul mercato.

– i Carabinieri della Stazione di Gioiosa Jonica, al termine degli accertamenti esperiti congiuntamente a personale specializzato dell’ENEL, hanno deferito in stato di libertà, per furto di energia elettrica, due soggetti rumeni ed un 48enne del posto, poiché, presso le rispettive abitazioni, è stata constatata la realizzazione di allacci abusivi alla rete elettrica pubblica, mediante appositi cavi elettrici, successivamente sottoposti a sequestro; analoga denuncia in s.l. è scattata ieri mattina, in Caulonia, ove i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito un 50enne del posto, responsabile di aver realizzato abusivamente, presso la propria dimora, un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica;

– i Carabinieri della Stazione di Riace:

  • in Camini, al termine degli accertamenti esperiti, hanno deferito in stato di libertà, per il reato di abbandono di rifiuti, un 35enne del luogo, dopo aver constatato la presenza di diverso materiale di risulta derivante da lavorazioni edili, sversato su un terreno di sua proprietà di circa 200 mq, sito in quella Contrada Bucalia, procedendo contestualmente al sequestro dell’area, che è stata affidata in custodia allo stesso proprietario;
  • sempre in Camini, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno fermato un 60enne del posto, con precedenti di polizia, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, sorpreso a circolare, nonostante un provvedimento di revoca della patente, a bordo di un ciclomotore; il mezzo è stato sottoposto a sequestro ed affidato in custodia giudiziale alla Ditta “De Marco”,droga mentre l’uomo è stato deferito in stato di libertà per la violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di p.s. ex articolo 75 del D.Lgs. n. 59/2011 “Codice Antimafia;

– ieri mattina, in Monasterace, i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di segnalazione pervenuta da parte di personale del locale museo archeologico, hanno deferito in stato di libertà, per il reato di danneggiamento aggravato in danno del patrimonio culturale, tre persone di nazionalità tedesca poiché sorprese, nel pomeriggio di giovedì, dai Carabinieri di Monasterace e dai militari del II° Plotone della Compagnia Speciale di stanza in Roccella Jonica, a scavare mediante un badile, successivamente sottoposto a sequestro, una buca profonda circa 20 cm sull’arenile antistante il parco archeologico “Antica Kaulon”, sito in quella C.da Faro.