fbpx

Reggio: il Magistrale di Polistena sarà rimesso a nuovo, a gennaio la consegna dei lavori

foto_progetto_RPProsegue incessante il lavoro del Settore “Edilizia Scolastica” della Provincia di Reggio  Calabria, diretto dall’arch. Giuseppe Mezzatesta e coordinato dal Consigliere delegato, dott. Demetrio Cara. Oggi all’Istituto Magistrale “G. Rechichi” di Polistena sono stati avviati i lavori relativi a due contributi per la realizzazione del rifacimento dei prospetti (per un totale di 200.000 euro) e riqualificazione esterna dell’edificio (per un totale di 20.000 euro). I tempi di consegna dell’opera completata è previsto entro i 90 giorni lavorativi, cosicché dopo le vacanze natalizie gli studenti abbiano pieno accesso alla struttura scolastica. L’intervento prevede una nuova razionalizzazione degli spazi, con un netto recupero di nuove aule, il ripristino dei servizi igienici e altri lavori di manutenzione straordinaria. Questo investimento produrrà degli effetti economici a catena rilevanti: infatti, si libererà una struttura ad oggi utilizzata a plesso scolastico, ma il cui affitto grava alle casse provinciali.

« L’attività posta in essere a Polistena – sottolinea il Consigliere Demetrio Cara – è una delle tante risposte che stiamo dando al territorio in un settore delicato, quanto nevralgico. Nonostante la Provincia venga depauperata in termini di economie, stiamo lavorando alacremente per ridurre i costi e mettere in sicurezza tutte le strutture in cui i nostri ragazzi vivono gran parte della loro giornata. Risulta molto semplice – prosegue Cara – annunciare per mezzo stampa stanziamenti ingenti di finanziamenti, quando in realtà ci scontriamo con una carenza immane di risorse. Stiamo portando avanti un lavoro di responsabilità che spesso ci “isola” dalla bagarre politica e ci costringe ad essere impegnati oltremodo nel risolvere i problemi. Ma per questo siamo stati eletti e con orgoglio lavoriamo al servizio della gente ».

foto_sopralluogo_RPGrande soddisfazione per i lavori è stata espressa nel plauso del Dirigente Scolastico, Francesca Maria Morabito. Demetrio Cara non manca di lanciare una stoccata; « qualche dirigente, avallato da qualche politico “locale” – stigmatizza Cara – è più interessato alla vis polemica, piuttosto che alla reale risoluzione delle emergenze. Così invece di discutere nei tavoli interistituzionali preferisce riempire le colonne dei giornali strumentalizzando il proprio ruolo. La politica che avalla queste situazioni – conclude Cara – è doppiamente irresponsabile: esalta degli atteggiamenti irriguardosi nei confronti delle Istituzioni e prosegue nello sperperare le già residue finanze per perpetuare gli interessi particolari di qualcuno ».