fbpx

Reggio: l’associazione “New Deal per la Calabria” presenta un manifesto politico-programmatico

manifesto new deal per la calabriaMartedì 18 novembre, ore 11, a Reggio di Calabria, Palazzo della Provincia, l’associazione “New Deal per la Calabria“, affluente regionale del più vasto “Movimento Roosevelt“, presenterà un “Manifesto Politico” nella speranza di costringere le classi dirigenti a ragionare intorno a temi importanti e decisivi per il futuro della nostra terra. Il Manifesto, consultabile in formato Pdf  in calce, affronta e declina in chiave locale temi ed argomenti potenzialmente riproponibili ad ogni latitudine. Per ottenere risposte sensate è indispensabile formulare le giuste domande. Siamo perciò felici nell’offrire a tutti questo nostro lavoro, nella certezza di contribuire in tal modo, con animo terzo e disinteressato, a migliorare la qualità complessiva di una campagna elettorale incline alla pacchiana e semplificatoria mistificazione di tipo propagandistico. L’Associazione “New Deal per la Calabria”, ufficialmente registrata presso l’Agenzia delle entrate di Palmi in data 3/11/2014, è libera, aperta e propedeutica alla prossima formalizzazione del Movimento Roosevelt, correttamente operante su un piano nazionale e sovranazionale.  I soci fondatori dell’Associazione “New Deal per la Calabria” sono: Francesco Maria Toscano, Domenico Latino, Roberto Occhiuto, Giuseppe Pedà, Domenico Napoli, Domenico Marino, Giuseppe Giordano, Annalisa Insardà, Bruno Congiustì, Giuseppe Pileggi, Francesco Alessandria, Stefano Ciro, Fedora Costa, Domenico Cento, Antonio Mario Toscano, Giovanni Lollio, Rocco Ortuso, Maurizio Arlacchi, Rosario Schiavone, Pino Toscano, Ilario Morelli, Angelo Lagrotta, Giorgio Dal Torrione, Giuseppe Giurgola, Demetrio Cara, Antonino Gerocarni, Alessandro Cavallaro, Massimo Ripepi ed Antonio Molinari. Come risulta chiaro scorrendo i nomi dei fautori di tale lodevole iniziativa culturale e metapolitica, l’Associazione conta sulla presenza di personalità politiche di destra e di sinistra, di professori universitari e liberi professionisti, pronti però a fare squadra con l’obiettivo di difendere un’idea di democrazia sostanziale, benessere diffuso e sovranità popolare.

MANIFESTO-POLITICO