fbpx

Reggio, in dirittura d’arrivo l’accordo tra l’Ordine degli Architetti e Università Mediterranea

Universita' MediterraneaIn dirittura d’arrivo un accordo tra l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Reggio Calabria e il Dipartimento di Architettura e Territorio – dArTe della Università Mediterranea.
Martedì 11 novembre alle 11,30, presso la sala conferenze dell’Ordine degli Architetti P.P.C (via Logoteta, 6, zona Piazza Italia), è in programma la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra le due Istituzioni. Dopo anni di comuni attività, con iniziative culturali, percorsi formativi rivolti ai professionisti, approfondimenti sulle prospettive occupazionali dei laureati e dibattiti sui temi della città e del paesaggio, si è deciso di intraprendere un percorso che rilanci e regoli le attività da svolgersi nel prossimo futuro. Nel rispetto delle prerogative istituzionali dei due Enti, l’Ordine e il Dipartimento DArTe – UNIRC intendono sviluppare azioni comuni tese a far sì che la formazione dei professionisti e la formazione/accesso alla professione dei giovani laureati assuma un ruolo realmente primario negli obiettivi programmatici delle due istituzioni, assegnando alla conoscenza un concreto valore strategico; intendono attivare occasioni di confronto e condivisione sui temi dello sviluppo della città e del territorio, coordinando le iniziative e le attività in modo da evitare la frammentazione degli interventi e ottimizzando le risorse impiegate. L’intesa raggiunta tra i due Enti è finalizzata a costruire un sistema di rapporti tra le Parti volta a favorire la promozione e l’accompagnamento a livello locale di politiche, strategie e strumenti stimolando l’interesse attorno ai temi relativi alla città e al paesaggio contemporanei, attraverso la riflessione sui progetti di architettura e sulla qualità urbana, rivolgendosi a tutti gli attori locali, anche mediante la strutturazione di un modello di Urban Center Metropolitano. L’idea è di creare un luogo di confronto tra gli attori economici, sociali e culturali implicati nei processi di trasformazione urbana e territoriale, promuovendo conoscenza, partecipazione e dialogo. Un luogo per offrire alle Amministrazioni pubbliche, alle Istituzioni e a soggetti privati gli opportuni strumenti di mediazione e prefigurazione del progetto, che consentano di massimizzare la qualità urbana delle trasformazioni a tutte le scale, dal livello architettonico a quello urbanistico.
Il Protocollo d’intesa ha inoltre come obiettivo quello di attivare percorsi formativi di alta specializzazione, master, corsi di perfezionamento in coerenza con le attività previste per la formazione permanente degli iscritti all’Ordine degli Architetti P.P.C.
Infine sono previsti attività di accompagnamento, con specifiche esperienze pratiche finalizzate alla preparazione agli esami di abilitazione alla professione e tirocini per i giovani Laureati.