fbpx

Reggina, nucleo storico degli ultras al Sant’Agata per sostenere la squadra. Condemi titolare?

reggina tifodi Lorenzo Vitto – C’è un nuovo clima da oggi intorno attorno Reggina, almeno così pare: a dare nuovo entusiasmo all’ambiente sono stati direttamente i tifosi, in modo particolare il nucleo storico degli Ultras che hanno incontrato al Sant’Agata il mister Ciccio Cozza e i giocatori. L’incitamento dei supporters amaranto, che ancora una volta hanno saputo dimostrare una passione straordinaria nel momento più difficile degli ultimi 20 anni di storia amaranto, è stato accolto in modo più che positivo dai giocatori guidati da capitan Di Michele durante l’allenamento in vista della delicata sfida di venerdì sera al Granillo contro la vice capolista Salernitana. La Reggina vuole continuare la tradizione favorevole con i campani, battuti ben 16 volte su 38 incontri in riva allo Stretto. L’ultima sfida risale al 31 ottobre 2009 e si concluse 3-1 per gli amaranto; appena 4 i successi granata che non vincono a Reggio da 32 anni. Cozza spera di recuperare qualcuno degli infortunati tra Louzada e Masini, visto che Camilleri ne avrà ancora per qualche settimana; out per squalifica Dall’Oglio e Maimone. Certo il rientro in squadra del capitano Di Michele, mentre l’utilizzo di Viola dall’inizio sarà dettato dal modulo che Cozza adotterà. Il giovane Condemi dovrebbe essere la sorpresa nell’undici che scenderà in campo: potrebbe giocare a centrocampo con Rizzo e Armellino, o da fantasista dietro le due punte Insigne e Di Michele. In questo caso a centrocampo ci sarà spazio per uno tra Maita e Salandria, al posto di Dall’Oglio. In difesa dovrebbero essere invece confermati Karagounis a sinistra, Ungaro a destra, Di Lorenzo e Crescenzi al centro davanti al portiere Kovacsik.