fbpx

Il Pd scrive a Falcomatà e Gatto dopo l’incendio al pullman dell’ATAM

Pd_logoEcco quanto si legge in una missiva a firma di Francesco Malara – Circolo PD “Santo Stefano in Aspromonte”, Fabio Marra – Circolo PD “Sant’Alessio in Aspromonte”, Giuseppe Serra – Circolo PD “Laganadi”, Antonino Laboccetta – Circolo PD “Calanna”, in merito all’incendio all’autobus ATAM. Gli esponenti del Pd si rivolgono al sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà e all’amministratore unico dell’ATAM, Antonino Gatto.

Dopo la triste e deplorevole vicenda relativa all’incendio del pullman di linea 319 dell’ATAM nelle curve di Mulini di Calanna della strada provinciale 7 “Gallico-Gambarie”, con a bordo 45 passeggeri (la maggior parte studenti delle scuole medie superiori), i Circoli del PD di Santo Stefano in Aspromonte, Sant’Alessio in Aspromonte, Laganadi e Calanna, nell’esprimere la propria vicinanza ai passeggeri fortunosamente illesi e alla proprie famiglie, chiedono all’Amministratore Unico dell’ATAM, quanto segue:

  • Una verifica straordinaria del parco macchine, al fine di garantire i livelli di sicurezza pubblica previsti dalla legge;
  • Un risarcimento danni inerente la corresponsione di un equo indennizzo ai 45 passeggeri per gli oggetti personali rimasti sul pullman e devastati dalle fiamme.

I Circoli del PD, nell’esprimere la propria solidarietà anche a tutti i dipendenti dell’ATAM, in particolare agli autisti, per le sapute problematiche legate agli stipendi e alle precarie condizioni degli autobus che sono “costretti” a guidare quotidianamente, ma nel contempo consapevoli e fiduciosi del fatto che il Sindaco Giuseppe Falcomatà ha attivato tutti i canali per la risoluzione delle problematiche che affliggono l’Azienda di trasporti reggina, chiedono all’Amministratore Unico dell’ATAM di avviare tempestivamente le procedure per soddisfare i diritti dei passeggeri e garantire i livelli di sicurezza pubblica.