fbpx

PD Crotone: “su mobilità costa ionica Oliverio ha ragione”

ss_106“Condividiamo le dichiarazioni rese dal candidato a presidente del centrosinistra Mario Oliverio circa la necessità non più rinviabile della creazione di un corridoio multimodale lungo la costa ionica che metta in più stretto rapporto il Crotonese e la Sibaritide”.

Così il capogruppo Pd al Comune di Crotone, Giancarlo Devona, e i consiglieri comunali Mimmo Mellace, Michele Ambrosio, Franco Pristerà, Lorenzo Donato, Giuseppe Candigliota (Partito democratico), Ferruccio Colosimo (Spazio cittadino), Ettore Perziano e Fabio Lucente (Gruppo misto), dopo le parole pronunciate da Mario Oliverio in occasione dell’apertura della sua campagna elettorale che è partita ieri sera da Crotone.

“È la prima e forse più necessaria opera – spiegano i 9 consiglieri – che il futuro governo regionale avrà l’onere di compiere se vuole davvero rilanciare l’economia della Calabria. A partire dalla realizzazione della metropolitana leggera di superficie che collegherà Sibari a Crotone, già prevista all’interno della nuova programmazione comunitaria 2014-2020 fra le righe dell’Asse VII ‘Sviluppo delle reti di mobilità sostenibile’. Questa infrastruttura risulterà necessaria, sia ad avvicinare i due territori, sia a superare quei localismi dovuti che, in questo momento, caratterizzano queste due aree per ragioni storiche ed amministrative. Del resto, lo ha sottolineato lo stesso Mario Oliverio che ha inoltre specificato come questo collegamento ferroviario possa soprattutto servire a dare un impulso definitivo alla stabilizzazione dell’aeroporto Pitagora di località Sant’Anna a Crotone. Concordiamo appieno con il candidato a presidente del centrosinistra in questo, così come condividiamo la necessità da egli evidenziata di attivare un confronto più serrato con Anas e governo per la realizzazione degli altri megalotti della nuova statale 106 jonica che collegheranno Crotone con Sibari (a nord) e Simeri Crichi (a sud). Tale infrastruttura sarà di fondamentale importanza per la crescita delle opportunità commerciali in un settore in forte crescita come l’agroalimentare che, nelle due zone, risulta tra le principali attività produttive. Inoltre, la nuova arteria stradale metterà in relazione anche i due porti di Crotone e Corigliano che rappresentano uno slancio verso il Mediterraneo. Alla luce di queste considerazioni, chiediamo per tanto che Mario Oliverio, quando con ogni probabilità sarà eletto presidente della Regione Calabria, inserisca la realizzazione di queste opere in cima alla sua agenda di governo”.