fbpx

Palermo: cattedrale vietata al figlio del boss per la cresima

cattedrale  PalermoIl figlio del boss deve ricevere il sacramento della cresima in cattedrale, ma la Curia di Palermo decide di posticipare la cerimonia e di spostarla in un’altra chiesa. Il ragazzo, 17 anni, è il figlio del boss di Brancaccio, Giuseppe Graviano, condannato come mandante dell’omicidio di don Puglisi e detenuto al 41 bis. Secondo quanto scrive il quotidiano la Repubblica, infatti, il giovane, alunno del Cei (Centro educativo ignaziano), oggi avrebbe dovuto ricevere la cresima in cattedrale, insieme con gli altri compagni, direttamente dal cardinale Paolo Romeo ma l’istituto scolastico avrebbe ricevuto indicazioni di posticipare il tutto e cambiare chiesa. Il quotidiano riporta inoltre la posizione del Cei, secondo cui “il ragazzo è un alunno come gli altri”, ma “visto che questo è il volere della Curia, spetta ora alla famiglia decidere quando e dove organizzare la cresima del ragazzo”.