fbpx

Messina: si dimette Clelia Marano, esperta di Accorinti per la mediazione sociale

palazzo zancaL’esperta per la mediazione sociale a titolo gratuito Clelia Marano si dimette. La Marano ha consegnato la lettera di dimissione dal ruolo che ricopriva da oltre un anno. La motivazione: le insanabili fratture sulla gestione dei minori stranieri.

Le dimissioni erano già nell’aria sopratutto in occasione di uno degli ultimi sbarchi al porto di Messina. La mediatrice sociale aveva sollecitato un intervento da parte del sindaco Accorinti sulla tendopoli del Nebiolo che ospitava diverse decine di minori.

Accorinti e prima l’assessore Mantineo aveva risposto con la circolare del Ministero dell’Interno che non assegnava più al Comune il compito di prendersi dei giovani sbarcati in Italia. Nei giorni successivi sono state analizzate le leggi e le norme vigenti in materia, comprese quelle della Prefettura.

Marano aveva minacciato le dimissioni se i 96 minori di quel momento non avessero trovato una casa dove vivere. Adesso giunge la decisione di consegnare la lettera di dimissioni all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco di Messina Accorinti.