fbpx

Messina, servizi sociali: Accorinti nel mirino di Gioveni. E sugli asili nido…

asilo“Inutile girarci attorno, la responsabilità dello sfascio nel settore dei servizi sociali è solo dell’Amministrazione che non è stata capace di produrre nei tempi giusti gli atti contabili al Consiglio Comunale per la conseguente approvazione”. Con queste parole, espresse ufficialmente in Commissione servizi sociali alla presenza dell’assessore Mantineo e del Dirigente Bruno, il consigliere comunale Libero Gioveni (Udc) attribuisce senza indugio alla giunta Accorinti le inadempienze sull’assoluta incertezza che regna nel settore per la probabile sospensione dei servizi. “Pur accettando di buon grado l’analisi del Dirigente Giovanni Bruno sui tempi biblici che la burocrazia purtroppo prevede per l’affidamento delle gare – spiega Gioveninon si può sottacere il fatto che se si è giunti a questa condizione estrema è perché i tempi per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2014 (che doveva seguire a ruota quella del Consuntivo 2013) non sono stati rispettati! Questo alla città, e soprattutto ai lavoratori delle cooperative e agli utenti destinatari dei servizi, bisogna dirlo con chiarezza!”.

E se Gioveni attacca un’Amministrazione incapace di effettuare una sana pianificazione, i Presidenti dei Comitati di Gestione Asili Nido Alessandro Cacciotto  (Suor M.F.  Giannetto), Paolo Barbera (S. Licandro) e Valerio Anastasi (Angolo del Cucciolo) scrivono al Sindaco e alle autorità competenti. La “ Cooperativa La Garderie”, che gestisce le tre strutture comunali, opera in un regime di proroga destinato a scadere il 30 novembre. “I genitori dei piccoli ospiti delle strutture comunali, ci hanno mostrato tutto il loro scoraggiamento, sia per la possibile perdita della  professionalità dimostrata dagli operatori degli asili, sia perché, nel caso di chiusura, non tutti avrebbero la disponibilità economica di portare i propri bambini in strutture private” affermano i tre in una nota congiunta. Da qui l’appello al Consiglio e all’Amministrazione, affinché sia risolta questa spinosa criticità.