fbpx

Messina, sequestrate due case abusive [FOTO]

/

2 definitivaIl Distaccamento F.le di Mistretta ed il Nucleo Operativo Provinciale coordinati dall’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Messina, in data 28.11.2014 in loc. Colonna del comune di Reitano (ME), hanno sottoposto a sequestro giudiziario un’area di circa 5.000 mq. appartenente al demanio fluviale del torrente S. Stefano di Camastra sulla quale insistono n.2 manufatti abusivi risalenti agli anni “90 realizzati “sembra” da C.S. e C.P. entrambi deceduti e sino ad oggi frequentati da C.G. La circostanza è stata segnalata con esposto dell’ Associazione “Albatros” di S. Stefano di Camastra, dalle indagini attivate è stato possibile accertare che lo stato di illegalità risale al 1991 e che nel 1998 il Sindaco del comune di Reitano con ordinanza sindacale “mai eseguita” ingiungeva la demolizione delle opere abusive. Della fattispecie è stata informata la Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Patti per la convalida del sequestro e per valutare la sussistenza dei presupposti giuridici per la demolizione delle opere abusive. L’attività di indagine prosegue per verificare la regolarità di un pozzo trivellato in esercizio, nonché per accertare se quel sito costituisce base aziendale, considerato che in fase di sequestro un equino di proprietà di C.G. si è spontaneamente introdotto nel manufatto utilizzato come abituale ricovero.