fbpx

Messina, le scuole protagoniste assolute del concorso “Proteggiamo l’ambiente con l’inform-azione”

/

proteggiamo l'ambiente messina (2)E’ stato presentato stamani, nella sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, il concorso “Proteggiamo l’ambiente con l’inform-azione”, un’iniziativa degli assessori all’Ambiente e nuovi stili di vita, Daniele Ialacqua, e alla Pubblica istruzione, Patrizia Panarello, insieme all’ARPA Sicilia (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente) e insieme all’ANISN (Associazione Nazionale insegnanti di Scienze Naturali) sez. Messina e con l’Associazione Ambiente e/e Vita (Messina), Istituto Nazionale di Bioarchitettura – Area Sud Messina. Il concorso, finalizzato alla promozione della cultura ambientale nella sua dimensione ecologica ed antropologica e alla diffusione di modelli di sviluppo ecosostenibile, prevede una partecipazione libera e gratuita e riguarda gli studenti degli Istituti Comprensivi Principe di Piemonte – Enzo Drago, Leonardo da Vinci – Santa Margherita, Villa Lina – Ritiro, Pascoli – Crispi, Giovanni XXIII, Cannizzaro – Galatti, Salvo d’Acquisto, Mazzini e Leopardi.

Quest’anno riusciamo a partire bene in occasione della Settimana Unesco DESS 2014 “Per Buona Edc-Azione” grazie alla collaborazione dell’ARPA e della dottoressa Lucchesi che ringrazio per la professionalità, la partecipazione e l’entusiasmo con cui lavora” esordisce l’Assessore all’Istruzione Patrizia Panarello.

“Questo progetto – spiega – è stato inserito all’interno del patto territoriale 2014 e sono diversi gli istituti comprensivi che vi aderiscono. E’ un bellissimo progetto di livello internazionale, e questo è importante perché da la possibilità ai nostri studenti e ai nostri docenti di potersi confrontare e misurare con realtà non esclusivamente locali”. 

Le classi o gruppi partecipanti dovranno creare degli elaborati inediti sotto forma di stampa – manifesto, realizzato con qualsiasi tecnica o materiale ecologicamente compatibile nel formato 70×100 cm, utilizzando uno o più slogan associati a qualsiasi tecnica grafica suggerita dalla creatività dei ragazzi (illustrazione, disegno, raccolta fotografica, collage, fumetto), su uno a scelta dei cinque argomenti affrontati durante il Decennio UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005-2014, che si chiude con la nona e ultima edizione della Settimana che va dal 24 al 30 novembre.

“Inoltre – prosegue Panarello – il progetto si inserisce anche all’interno di un percorso che è stato già avviato quest’anno e che rappresenta una delle tappe verso l’educazione ambientale e alla sostenibilità. Nel patto territoriale c’erano quattro ambiti ai quali le scuole hanno aderito. L’ambito in cui siamo oggi è appunto quello legato all’ambiente, alla salute, ai nuovi stili di vita, che sono le deleghe specifiche dell’assessore Ialacqua. E’ quindi un progetto che mira all’educazione ambientale, al rispetto dell’ambiente e che mette insieme tutta una serie di professionalità che lavoreranno in sinergia per poter realizzare questo concorso in cui le scuole saranno protagoniste assolute. Il concorso è diviso in diverse sezioni tutte ugualmente importanti e ci sono anche i consiglieri comunali, in particolare la Commissione Ambiente, Salute e Nuovi stili di vita, che ha voluto partecipare dando un proprio contributo con delle idee progettuali che poi verranno elaborate collettivamente. C’è una sinergia totale tra l’amministrazione, il consiglio comunale e gli enti esterni e le scuole. Per questo – conclude l’assessore – mi aspetto grandi cose da questo progetto”.

“Il punto importante – afferma l’assessore al ramo Daniele Ialacqua –  è il tema dell’informazione e della formazione ambientale, che sono i due aspetti fondamentali per una politica di salvaguardia dell’ambiente ma anche della salute dell’uomo. Due temi che ci sembrano perfetti se relazionati a tutto quello che abbiamo messo in campo in questi mesi”.

Un progetto che vede anche il prezioso supporto di Aurelio Angelini, studioso impegnato nei temi ambientali, professore di Sociologia dell’Ambiente ed Ecologia, Ambiente e sviluppo sostenibile. Il suoi ambiti principali di studio sono la sociologia e ecologia. È presidente del Comitato Scientifico del Decennio per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile UNESCO, componente del comitato scientifico della Fondazione RES e direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia.

La professoressa Domenica Lucchesi, referente comunicazione ed educazione ambientale per ARPA Sicilia struttura territoriale di Messina, dopo aver ringraziato il comune e gli assessori per aver dato l’input fondamentale all’attuazione del concorso, ha sottolineato come si tratti di “un messaggio nuovo, che questa volta danno i ragazzi. Il concorso si muove di concerto con la Settimana DESS 2014. C’è infatti una calendarizzazione di eventi che si collega con le scuole, le quali attraverso le varie rappresentazioni grafiche diventerà un manifesto sulle buone prassi diffuso per le vie cittadine. Sulla scia dunque dell’Unesco DESS che rimette insieme tutti i temi che sono stati affrontati in questo decennio per dare un messaggio chiaro ai cittadini. Un concorso fortemente interdisciplinare, seppure l’ambiente e il concetto di sostenibilità spazia, per mostrare sia la buona prassi individuale che quella collettiva”. 

“Si potrà aderire tramite una scheda apposita e le scuole – aggiunge ancora la professoressa Lucchesi –  si esprimeranno su cinque temi: acqua, agricoltura e alimentazione, energia, mobilità e trasporto e rifiuti. Temi su cui forse bisogna parlare ancora tanto ma stavolta saranno i ragazzi che ci daranno un messaggio e noi dobbiamo essere pronti a recepirlo”. 

“L’adesione – interviene poi ancora l’assessore Panarello – è avvenuta con l’Arpa preliminarmente, per entrare all’interno di un meccanismo che non è locale. A livello locale si sviluppa l’idea progettuale con la quale partecipare alla settimana Unesco DESS 2014. Si tratta di buone prassi che sarano adottate in tutta Europa nella stessa settimana”. 

Ecco alcune indicazioni per la partecipazione al concorso: il messaggio, sintetico, dovrà considerare una o più azioni individuali o collettive su uno dei temi del concorso ed in linea con la visione ecosostenibile. La grafica dovrà prevedere l’applicazione delle tecniche base di un messaggio promozionale per garantirne l’efficacia e possono essere contemplate tutte le tecniche grafiche utili per la tipografia. L’Amministrazione comunale effettuerà una campagna informativa rivolta ai cittadini avvalendosi degli elaborati più esplicativi che verranno affissi nell’area urbana messinese. Sarà ammesso un solo elaborato per ciascuna classe o gruppo partecipante. Ciascun istituto, che ha segnalato la propria adesione al Patto Territoriale comunale, può partecipare alle iniziative dell’Unesco Dess ed è ammesso al concorso previa  ratifica attraverso l’invio della scheda di partecipazione, allegata al suddetto bando, entro il 31 gennaio 2015, all’indirizzo e-mail: dlucchesi@arpa.sicilia.it oppure inoltrandola via fax al numero 090/3653441 di ARPA Sicilia ST Messina, alla referente comunicazione ed educazione ambientale, Domenica Lucchesi.

Ogni elaborato, inedito, deve essere accompagnato da una scheda sintetica di presentazione sottoscritta dal dirigente scolastico e dal docente referente con la denominazione e l’indirizzo dell’istituto, la classe/gruppo, di cui va segnalato il numero complessivo degli alunni partecipanti e il tema affrontato dall’elaborato. Il prodotto dovrà pervenire sia su stampa che su supporto informatico come richiesto dal regolamento. Gli istituti scolastici dovranno far pervenire, a mano o tramite servizio postale entro e non oltre il 15 maggio 2015, gli elaborati, in busta chiusa sulla quale dovrà essere specificata la dicitura “NON APRIRE” – “Concorso Unesco 2014  <Per Buona Educ-Azione>, “PROTEGGIAMO L’AMBIENTE CON L’INFORM–AZIONE” ed il riferimento della tematica prescelta, con la denominazione dell’istituto inviante, all’indirizzo: ARPA Sicilia ST Messina Via La Farina, 105 – 98123 Messina. I lavori inviati non saranno restituiti; non verranno presi in considerazione quelli che perverranno oltre la scadenza prevista. La valutazione verrà effettuata da una commissione esaminatrice, costituita dai referenti degli enti locali rappresentati. Tutte le classi partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione e a quelle giudicate meritevoli verranno assegnati riconoscimenti offerti dagli enti promotori.

La cerimonia di premiazione è prevista il 29 maggio 2015, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, dove, nell’occasione, verranno esposti gli elaborati delle classi partecipanti e presentati i manifesti da affiggere poi in città.