fbpx

Messina: maregrosso, si cercano altri 400 mila euro per la nuova via Don Blasco

maregrossoNuove direttive per i lavori sulla via Don Blasco di Messina: stop alle concessioni “industriali” a Maregrosso, e cambio di programma in relazione alle opere edilizie e al porto turistico già previsti dal Piau (piano innovativo in ambito urbano) dall’ex amministrazione Buzzanca.

Il comune di Messina si muove su due linee: da un lato chiede a Palermo di bloccare eventuali concessioni incompatibili con la fruizione del mare; dall’altro, redige la delibera di nuova programmazione che sarà presentato e approvata oggi pomeriggio dalla giunta Accorinti. Tra i punti della delibera, si segnala uno scoglio per la gara d’appalto già finanziata con 27 milioni per la nuova via Don Blasco, ovvero l’aumento dei costi della nuova via per circa 400.000 euro. 

 «Il problema – spiega De Cola, assessore comunale alle Infrastrutture, – è che una nuova norma ha previsto l’Iva al 9 per cento sugli espropri, con la maggiorazione di 400.000 euro. Ma come trovarli? «Nell’ultimo incontro avuto a Palermo, ci hanno assicurato che la Regione darà al Comune, al momento debito, l’aiuto necessario ».

La copertura potrebbe venire dai ribassi d’asta. Nel frattempo si sta adeguando il progetto alle ultime leggi,ed entro l’anno si bandirà la gara, da meno di 40.000 euro, per validare il progetto.