fbpx

Messina: mancano i fondi, chiude un centro accoglienza per i bimbi

centro di prima accoglienza bimbiChiude dopo undici mesi, per mancanza di fondi, il centro di prima accoglienza di “Amici dei bambini” di Casa Mose’Messina finora aperto ai piccoli migranti in fuga dalla guerra e dalla miseria. Ne da’ notizia il centro in una nota. Dei circa 100 minori accolti da dicembre 2013 a oggi, attualmente nel centro di accoglienza sullo Stretto ne restano 18, provenienti soprattutto da Mali e Gambia. “Per il sindaco di Messina, Renato Accorinti, i fondi – prosegue la nota – devono arrivare dallo Stato. Il primo cittadino ritiene infatti che il Comune non abbia competenza in materia. Insomma, fino a oggi si e’ navigato a vista. Casa Mose’ ha gia’ rischiato una prima chiusura, nel luglio scorso. Quella volta ando’ bene e si riusci’ a risolvere la situazione con un trasferimento presso la struttura di Camaro, concessa in comodato d’uso dalle suore Figlie di Maria Immacolata. Ma adesso non si vede davvero possibilita’ di salvezza: l’accoglienza, paradossalmente, e’ stata abbandonata“.