fbpx

Messina, l’occhio vigile della Corte dei Conti sulle casse di Palazzo Zanca

palazzozancaLa Corte dei Conti non è persuasa dall’operato del Comune di Messina. Il tasto dolente è ancora quello delle partecipate, se è vero che le misure correttive al momento non corrispondono pienamente ai desiderata dei magistrati contabili. Palazzo Zanca, in tal senso, deve ancora risolvere le criticità concernenti il sistema di governance sulle società da esso controllate. La documentazione prodotta rende difficile riscontrare con precisione lo stato delle cose e una vera e propria nebulosa permane sui rapporti debito/credito dell’ente.