fbpx

Messina, lavoratori Servizi Sociali: sindacati confermano “stato d’agitazione”

Comune-di-Messina-Palazzo-Zanca-1Stato d’agitazione confermato per i lavoratori di tutti i Servizi Sociali. È questa la posizione della Cisl Funzione Pubblica e della Uil Fpl al termine dell’incontro tenutosi a Palazzo Zanca tra i rappresentanti sindacali, il sindaco Accorinti, il vicesindaco Signorino e l’assessore Mantineo.

Cisl Fp e Uil Fpl hanno chiesto all’Amministrazione comunale garanzie sulla prosecuzione dei servizi dopo il 15 novembre, data di scadenza dei servizi di Casa Serena, del Trasporto Disabili e di Assistenza domiciliare.

Le perplessità dell’Amministrazione sull’approvazione del bilancio preventivo e la necessità di recuperare i due milioni di euro che mancano per la prosecuzione dei servizi sino al 31 dicembre 2014 ha comportato il rinvio di qualsiasi decisione a domani nel corso del confronto con Cgil, Cisl e Uil sulle spese di bilancio.

“Abbiamo chiesto garanzie – affermano Calogero Emanuele, Rosario Contestabile, Giuseppe Calapai e Laura Strano – altrimenti saremo costretti ad alzare il livello della protesta. È necessario ragionare in termini definitivi riguardo l’organizzazione di tutto il settore dei servizi sociali. Ribadiamo la necessità di una riorganizzazione complessiva dei servizi, degli affidamenti e degli uffici per dare una definitiva serenità ai lavoratori con certezze sugli stipendi e agli utenti per un servizio di assistenza di qualità”.