fbpx

Messina, la denuncia del Wwf: via Sciacca, cantieri in movimento

cantieri di servizioTolto Sciacca, si riprende a costruire. Può sembrare una sintesi dura, ma corrisponde al vero: basta guardare lo stato dei lavori lungo il Torrente Trapani, che ha subito una brusca accelerata negli ultimi giorni. Sul punto è intervenuta la portavoce del Wwf Sicilia, Anna Giordano, che non ha lesinato critiche, esprimendo parole di profondo biasimo: “Sfugge a chi ha permesso che si ricominciasse a costruire senza valutare luoghi e situazioni (oltre che un mercato saturo), che una fiumara coperta non perde il suo ruolo di collettore di acque piovane: semplicemente, non potrà accoglierle e le farà scorrere più veloci e potenti. Così come i pendii, i suoli intorno ad essa, un tempo in grado di assorbire l’acqua, una volta impermeabilizzati, renderanno la pioggia più distruttiva che mai. Il tutto accade in una città che ha una fragilità enorme. Ciò che si vede, qui e altrove, smentisce tutto: sia la rivoluzione siciliana che ha tolto un funzionario pubblico che faceva solo ed esclusivamente del bene per tutti, sia i proclami sul consumo di suolo zero, che zero non è“.