fbpx

Maiale macellato in piazza, “festa” annullata nel cosentino

macellare maialeE’ stata annullata la “Festa del maiale” organizzata da un agriturismo a Nocara, nel cosentino e che – secondo quanto riporta una nota dell’Organizzazione internazionale per la protezione degli animali (Oipa) – sarebbe consistita nella macellazione e degustazione delle carni in piazza. L’iniziativa non si e’ tenuta per l’intervento delle guardie zoofile dell’Oipa che, dopo avere ricevuto una segnalazione, hanno contattato il Comune di Nocara per chiederne l’annullamento. I volontari, in particolare, hanno chiesto, il blocco della manifestazione “sia per il maltrattamento degli animali – e’ detto ancora nel comunicato – che ne deriva, sia perche’ altamente diseducativa e probabilmente irregolare sotto l’aspetto sanitario. Dai primi riscontri in merito alla violazione della normativa vigente in materia di macellazione presso privati e’ emerso, inoltre, che l’evento era privo di autorizzazione”. “L’aberrante iniziativa – prosegue la nota – non e’ passata inosservata: un coro sdegnato si e’ levato da piu’ parti d’Italia”. “La forte reazione di molte persone turbate da una tale barbarie – afferma Mario Morelli, coordinatore guardie zoofile Oipa Cosenza – deve essere un importante spunto di riflessione riguardo al trattamento e al destino a cui vanno incontro quotidianamente migliaia di animali da allevamento destinati al consumo umano. Perche’ quello che sdegna se proposto sulla pubblica piazza e’ invece spesso tollerato se nascosto dalle mura di un macello?”.